Bonus auto! Gli incentivi vantaggiosi e come averli

Tornano gli ecobonus per auto. Grandi novità in arrivo per le somme distribuite come sconti diretti e senza la richiesta di alcun requisito da parte del compratore.

Solo veicoli elettrici
Solo veicoli elettrici (foto da Pixabay)

La manovra finanziaria 2022 apre le porte a nuovi finanziamenti ecobonus. Si tratta di un nuovo bonus volto a incentivare l’acquisto di automobili a basse emissioni. Ovviamente l’obiettivo è quello di invogliare la distribuzione di tali veicoli e ritirare dal mercato quelli con alto tasso di inquinamento.

In questo caso le agevolazioni possono davvero far gola. Infatti oltre ad offrire degli interessanti incentivi non viene richiesto alcun requisito da parte del compratore, nemmeno la presentazione dell’ISEE. Inoltre l’aiuto economico non sarà sottratto, come avviene per diversi bonus, dall’Irpef e restituito in varie rate annuali ma sarà immediato e di facile utilizzo.

Un tipo di incentivo davvero interessante che coinvolge la vendita di veicoli nuovi o usati. Alle automobili è richiesto un solo importante requisito, ovvero che rientrino in certi valori di emissioni di CO2. Ottenere l’agevolazione è davvero facile, basta scegliere il modello di auto che si vuole comprare e il bonus verrà applicato sotto forma di sconto direttamente in fattura. Quindi l’importo sarà automaticamente sottratto dal prezzo di vendita.

LEGGI ANCHE ->Cambia il Bonus mobili ed elettrodomestici, occhio ai numeri

Ecobonus per automobili a basse emissioni di CO2

Auto elettrica Tesla
Auto elettrica Tesla (Foto da Pixabay)

Chi è interessato a usufruire di questa nuova manovra governativa deve però affrettarsi. Gli incentivi non hanno una scadenza di tempo ma una scadenza di esaurimento. Infatti il bonus sarà valido fino a esaurimento fondi, distribuiti in base al tipo di auto.

Per l’acquisto di auto elettriche o ibride sono stati stanziati 65 milioni di euro. Per i veicoli speciali con alcuni a motore elettrico, 20 milioni, e infine per la auto a bassa emissione, 10 milioni. Solo 5 milioni per la auto usate.

Di conseguenza anche l’importo dell’ecobonus varia in base alla quantità di anidride carbonica emessa dal vicolo e alla tipologia del motore. I veicoli elettrici, con emissioni da 0 a 20 g/km di CO2, sono quelli che vantano l’importo maggiore, perché a loro l’ecobonus assegna 6.000 euro con la rottamazione e 4.000 euro senza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Bilancio nero per l’automotive: drastici cali nelle immatricolazioni

Per i veicoli ibridi plug-in con emissione di CO2 tra 21 e 60 g/km, avranno uno sconto di 2.500 euro con rottamazione e 1.500 euro senza. Come già detto gli sconti ci saranno anche per la auto usate, ma saranno più bassi rispetto agli altri.

Per le automobili usate che hanno emissioni di CO2 non superiori a 60 g/km spettano 2.000 euro di incentivi. Se l’emissione è maggiore e arriva fino a 90 g/km allora spettano solo 1.000 euro e appena 750 euro per quelle auto i cui livelli di emissione toccano i 160 g/km.