Bonus Inail, aumenta l’assegno: a chi toccherà e da quando

Buone notizie in materia di Bonus Inail per alcune categorie di lavoratori, che godranno del sussidio con in più anche una maggiorazione dello stesso. Sale infatti l’importo segnato nell’assegno. Chi potrà beneficiare di questa modifica inserita all’interno della Legge di Bilancio 2022 e quanto sarà possibile percepire, c’è un ottimo aumento.

Bonus INAIL a chi spetta
Bonus INAIL a chi spetta Foto dal web

Bonus INAIL, la cosa interesserà una precisa categoria di lavoratori. Ed è ratificato tutto quanto in quella che sarà la prossima Legge di Bilancio 2022. E contestualmente l’INPS ha fatto lievitare verso l’alto anche l’assegno destinato alle casalinghe senza contributi.

Riguardo al bonus INAIL, scatterà nel 2022 e riguarderà l’assegno per l’assistenza continuativa personale per quei lavoratori che hanno una rendita per inabilità pari al 100% e la necessità di dovere fare ricorso ad una assistenza continua.

In pratica parliamo di una sorta di provvedimento equivalente a quello che è l’accompagnamento di invalidità civile che arriva invece dall’INPS. Se già si possiede quest’ultima, non è possibile usufruire del bonus INAIL e viceversa.

Bonus INAIL, a chi spetta e quanto garantirà l’assegno mensile

Anche la presenza di una grave disabilità fisica porta ad avere una compatibilità a tale misura. Dopo avere presentato la domanda avrà luogo una visita apposita allo scopo di accertare il grado di menomazione e di disabilità fisica richiesta per potere ricevere l’ottenimento del bonus INAIL.

Leggi anche: Irpef 2022, ci sono agevolazioni di oltre 600 euro per alcuni lavoratori

Leggi anche: Una Poltrona per due, cosa succede nel finale: la spiegazione

Il tutto porta ad avere più di 500 euro al mese. E riguarderà famiglie con operai ed impiegati, nello specifico, impegnati nei settori dell’industria, della navigazione, dell’agricoltura ed anche di quello domestico, come già stabilito allo scoccare del 2021.

Leggi anche: Perché accumulare soldi sul conto corrente non conviene: le alternative

Leggi anche: Criptovalute, il modo più sicuro per investire senza brutte sorprese

C’è un aumento dagli originari 547,75 euro a 574,58 euro a partire da febbraio del 2022. Tra l’altro sempre da quel mese è prevista pure l’erogazione di eventuali conguagli per chi aveva diritto a degli arretrati ma che per qualche motivo non li ha ancora ricevuti.