Oltre le ferie, quattro settimane di break all’anno: Coinbase premia i dipendenti e assume nuovo personale

Oltre le ferie, anche quattro settimane di break ogni anno: in questo modo Coinbase sta premiando i suoi dipendenti e da il via ad una nuova campagna di assunzione per ampliare il team.

Coinbase quattro settimane break
(Pixabay)

Far staccare la spina ai dipendenti è il nuovo metodo di Coinbase per premiare i dipendenti e fare in modo che aumenti la loro produttività sul lavoro. I tempi di inattività, infatti, fanno in modo che le persone mantengano più a lungo ritmi più intensi.

L.J. Brock, il chief people officer di Coinbase, ha annunciato questa iniziativa dell’exchange di criptovalute. Tra l’altro, la società è in forte crescita grazie all’exploit delle cripto e sta assumendo nuovo personale.

Il blog ufficiale di Coinbase spiega in una lettera che la scelta dell’azienda nasce da una motivazione molto precisa: il lavoro è intenso, soprattutto in questo momento storico di crescita sul mercato. E’ qui che si fa strada la necessità di “ricaricare le batterie”, staccare una settimana ogni tre mesi. In quel periodo, l’azienda chiude quasi del tutto per poi ricominciare al massimo delle forze e dare il massimo contributo.
Questo ha indubbiamente contraddistinto Coinbase e la sua filosofia si è riflessa nella crescita del business.

Ferie più quattro settimane di break per i dipendenti: Coinbase aumenta la produttività del personale e rende disponibili nuovi posti di lavoro

quattro settimane break coinbase
(Pixabay)

Molte aziende stanno pensando di ridurre la settimana lavorativa da cinque a quattro giorni, proprio con lo scopo di aumentare la produttività dei dipendenti.
L’iniziativa presa da Coinbase è il frutto di un sondaggio posto al personale. Il 52% ha affermato che le settimane di ricarica sono state di grandissimo aiuto per riposare e riprendersi. Questo ha portato la società a programmare quattro settimane di stop per il 2022 e valutare quali effetti avranno in termini di produttività.

Leggi anche -> Nuova truffa sul web: l’email dell’INPS incastra gli utenti

La vision di Coinbase

Brock ha confessato di avere grandi aspettative riguardo le prestazioni e i risultati: considera Coinbase non una famiglia, bensì una squadra vincente. Questa concezione porta a spingere i dipendenti dell’azienda sempre oltre la propria zona di comfort: pretendere un orario di lavoro 9:00 – 17:00 con settimane composte da 40 ore lavorative sarebbe controproducente dal punto di vista dei risultati.

La visione aziendale porta inoltre a pianificare gli obiettivi lavorativi del trimestre successivo o dell’anno in corso ma tutti sono pronti a cambiare istantaneamente direzione se si presentano opportunità più vantaggiose per i clienti. La missione è raggiungere l’obiettivo a qualsiasi costo: aumentare la libertà economica nel mondo. A tal proposito viene incoraggiata “l’ambizione che mette scomodi”. Brock ritiene che questo sia l’unico modo per mantenersi al passo con i tempi.

Leggi anche -> Poste Italiane, la rivoluzione parte dalle 4 ruote: i nuovi mezzi Piaggio

Coinbase quattro settimane break
(Pixabay)

Lo chief people officer di Coinbase, inoltre, dichiara che l’identità aziendale porta i dipendenti a considerarsi “proprietari”, in modo da avere il 100% di interesse a raggiungere la missione finale.
Dunque per la società è importante che essi si riposino e si ricarichino tra un trimestre di lavoro e un altro. Ed è altresì importante che loro si trovino nella posizione che li mette più a proprio agio: i dipendenti sono liberi di scegliere se lavorare in sede, in smart working o con un approccio ibrido.
Brock ci tiene a precisare che la maggior parte dei suoi lavoratori “non ha bisogno di accumulare ferie prima di utilizzarle o preoccuparsi di raggiungere un limite annuale”.

Negli ultimi mesi il team si è triplicato e la società si è quotata in Borsa. Vista la mole di lavoro, Brock ha deciso di aprire nuove posizioni lavorative: è molto ottimista riguardo al futuro ed è deciso a raggiungere la mission aziendale assumendo i migliori, in tantissimi settori diversi.