Per non perdere 3.000 euro vanno consegnati questi documenti

L’assegno unico si presenta come aiuto per quelle famiglie che hanno figli, ma non è il solo che si può richiedere.

Bonus nido documenti
Famiglia (Foto da Pixabay)

Oggetto di varie discussioni e da molti non approvato è stato l’assegno unico. Questo sarebbe una misura di sostegno economico per quelle famiglie considerate più povere aventi figli. Per ottenere l’assegno unico si deve rientrare in un certo reddito e avere almeno un figlio al di sotto dei 21 anni oppure avere figli con disabilità. Questa agevolazione ha portato discussioni da parte di coloro che ne sono stati esclusi, a differenze delle altre misure che lo hanno preceduto, e da parte di chi non ha mai ricevuto nessun sostegno e continua a faticare per arrivare a fine mese.

Infatti con l’assegno unico si esclude totalmente quella classe di giovani che dovrebbero provare a vivere da soli, trovare un lavoro e far ripartire l’economia. Anche se le polemiche ci sono state l’assegno unico ha cercato di mettere sotto uno stesso nome gran parte di quelle agevolazioni rivolte alle famiglie. Alcune sono state eliminate, e sono motivo di esclusione per alcuni italiani, altre invece sono rimaste seppur distinte dall’assegno.

Il Bonus asilo richiede delle documentazioni

Bonus nido documenti
Asilo nido (Foto da Pixabay)

Per quelle famiglie italiane che hanno dei figli in età da asilo nido è stato messo a disposizione, già da diverso tempo, un bonus che aiuta a sostenere le spese per la scuola. In teoria questo bonus dovrebbe permettere ai genitori di portare i figli al nido così che loro possano andare a lavorare.

In base al reddito della famiglia viene poi calcolato l’importo del bonus spettante, che può arrivare fino a un massimo di 3.000 euro l’anno per coloro che presentano un ISEE fino a 25.000. Quindi queste famiglie potranno godere di un aiuto mensile di circa 250 euro.

Per ottenere questo bonus però bisogna presentare una documentazione fondamentale e bisogna farlo entro il 1 luglio 2022. Si tratta delle ricevute di pagamento per le spese in questione sostenute nell’anno 2021. Se non si attesta quanto avvenuto nell’anno precedente non si avrà diritto ad avere il sostegno monetario per le spese relative all’asilo nido. Chiunque fosse interessato quindi farebbe bene ad affrettarsi a presentare quanto richiesto. Ogni dettaglio e informazione è reperibile presso i siti ufficiali.