Pannelli solari e fotovoltaici: questi sono i Bonus per le spese dell’installazione

Stanno per arrivare delle nuove norme che regolano l’installazione di pannelli solari, termici e fotovoltaici sui vari edifici: ci sono misure pensate ad aiutare economicamente i cittadini, allo scopo di incentivare l’utilizzo di energia pulita proveniente da fonti rinnovabili.

bonus installazione pannelli solari e fotovoltaici
(Pixabay)

E’ il ministro Brunetta a comunicare che a breve partirà la possibilità di inoltrare richiesta per ricevere le agevolazioni economiche destinate all’installazione di pannelli solari e fotovoltaici.

L’obiettivo di questi aiuti è quello di promuovere l’utilizzo di energia pulita che proviene da fonti rinnovabili. Il Governo si sta impegnando sul fronte del green e l’ultima iniziativa è quella del Decreto che regola la liberalizzazione dell’installazione dei pannelli termici, solari e fotovoltaici.

Il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta ha presentato il progetto in Parlamento.
Verranno utilizzati i fondi per la transizione ecologica previsti dal Pnrr. Ci sono una serie di Bonus esistenti di cui i cittadini possono già beneficiare e promuovono l’utilizzo di energia rinnovabile. Vediamo quali sono.

Bonus per l’installazione di pannelli solari, termici e fotovoltaici: tutte le agevolazioni esistenti

bonus installazione pannelli solari e fotovoltaici
(Pixabay)

Una delle principali agevolazioni di cui si può usufruire è il Superbonus 110%: tra gli interventi per cui è possibile utilizzarlo, c’è anche l’istallazione dei pannelli.
E’ necessario, però, che i lavori portino all’avanzamento di almeno due classi energetiche rispetto alla situazione iniziale e che l’installazione dei pannelli avvenga contemporaneamente ai “lavori trainanti“, vale a dire insieme ad interventi principali quali isolamento termico, sostituzione degli impianti di climatizzazione o interventi antisismici.

Leggi anche -> Bonus sicurezza, di cosa si tratta e come richiederlo: quello che c’è da sapere

Ancora, c’è l’Ecobonus che può essere utilizzato per rendere più sostenibile l’impatto ambientale dell’immobile. Permette un aiuto per l’installazione di impianti con collettori solari. Sono pannelli solari termici che convertono le radiazioni solari in calore e le trasferiscono in un accumulatore da cui poi possono essere utilizzate.
In questa maniera si può produrre acqua calda utilizzabile in contesti sanitari, di riscaldamento o raffreddamento.
L’Econobus aiuta a sostenere fino al 65% delle spese totali, fino ad un massimo di 60mila euro.
Si può usufruire di questa agevolazione anche se si tratta di una nuova installazione: non serve sostituire una vecchia caldaia o un vecchio boiler.

Leggi anche -> Imprese sempre più green, particolare richiesta mostra la tendenza al sostenibile

Il Bonus ristrutturazione, invece, è un incentivo utilizzabile per installare fotovoltaici che sfruttano le radiazioni solari per produrre energia elettrica.
Il rimborso avviene sotto forma di detrazione Irpef e copre fino al 50% del costo totale, entro 96mila euro di spesa.
L’installazione, però, deve essere una componente di un progetto di ristrutturazione più completo dell’intera unità immobiliare.