Patente: cosa succede in caso di infrazioni e come recuperare punti

Quando ci si prende la patente bisogna fare attenzione a non fare infrazioni di nessun tipo, pena la riduzione o la sottrazione totale dei punti sulla patente. Andiamo a scoprire più nel dettaglio quali sono le conseguenze e le condizioni di sospensione o revoca.

patente punti
(Pixabay)

Chi ha la patente saprà che il punteggio iniziale per ogni neopatentato è di 20 punti. Una cifra che può diminuire nel caso in cui si commettano delle infrazioni indicate nell’articolo 126 bis del Codice della strada.

In base all’infrazione che si commette, si possono andare a perdere da 1 a 10 punti. Inoltre, bisogna tener presente che, nel caso dei neopatentati, nei primi tre anni i punti persi vengono raddoppiati.

Ma cosa succede se vengono commesse diverse infrazioni in contemporanea? In quel caso, possono essere tolti anche 15 punti.

Alcune infrazioni possono portare anche alla revoca o alla sospensione della patente con tanto sottrazione di tutti i punti avuti fino a quel momento.

Punti patente: come funziona il recupero

patente punti
(Pixabay)

Mettiamo il caso che a fare l’infrazione sia una persona diversa dal proprietario del veicolo, sarà il guidatore a dover pagare pegno. Spetterà all’organo di polizia il compito di valutare la gravità dell’infrazione ed eventualmente procedere con la decurtazione dei punti.

E se il conducente non è identificato? A quel punto, la procedura precede l’invio del verbale al proprietario del veicolo oppure al legale rappresentante. Entro un tempo non superiore ai 60 giorni, si dovranno comunicare all’organo di polizia i dati della persona che era alla guida al momento del fatto. Se ciò non avviene, il proprietario dovrà fare i conti con una sanzione aggiuntiva.

Se le infrazioni commesse portano alla perdita totale dei punti della patente, la persona interessata dovrà rigare gli esami per il rilascio della patente (entro 30 giorni). Se non viene fatto, c’è la sospensione della patente a tempo indeterminato.

Per recuperare i punti persi, (in caso di punteggio non azzerato) invece, si possono frequentare dei corsi presso altri centri autorizzati o autoscuole. Devono passare 2 anni senza compiere infrazioni per ripristinare tutti i 20 punti.

E per chi ha una buona condotta invece? Ogni due anni, al guidatore che non compiuto infrazione vengono dati 2 punti sulla patente fino ad un massimo di 30 punti.