Scadenze tasse 2022: da segnare sul calendario

Le scadenze per il pagamento delle tasse 2022: le date da segnare sul calendario

Scadenze tasse 2022
(foto Instagram)

Le scadenze per gli adempimenti fiscali è buona norma segnarsele sul calendario per poter ottemperare in tempo utile ai pagamenti previsti entro le date preordinate, onde evitare di incappare in onerose sanzioni e interessi relativi. In questo periodo inizia la stagione della Dichiarazione dei redditi e come ogni anno sono tante le scadenze da ricordare per contribuenti e professionisti abilitati.

Il 730 è il modello per la Dichiarazione dei redditi riferito ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. La presentazione alla Agenzia delle entrate può essere effettuata attraverso il modello ordinario tramite CAF o con l’ausilio dei professionisti abilitati come i commercialisti, i consulenti del lavoro, i ragionieri, i periti commerciali. C’è anche la possibilità di utilizzare il modello precompilato con all’interno una serie di dati precaricati, disponibile all’interno di una sezione dedicata del sito dell’Agenzia delle entrate. Il contribuente può comunque verificare e controllare ed eventualmente integrare prima della trasmissione. Il termine ultimo per l’invio delle dichiarazioni dei redditi relative al periodo di imposta 2021 è il 30 settembre 2022.

Scadenze tasse 2022: tutte le date da ricordare

Dal 2 maggio il contribuente può presentare la dichiarazione dei redditi modello ordinario al Caf o ad un professionista abilitato.

Dal 23 maggio i lavoratori dipendenti e i pensionati troveranno a disposizione il modello 730 precompilato disponibile in un’area del sito dell’Agenzia delle entrate con accesso tramite Spid (Sistema Pubblico dell’Identità Digitale) o CIE (Carta d’Identità Elettronica o CSN ( Carta Nazionale dei servizi). Il servizio consente di visionare, modificare e/o integrare la propria dichiarazione dei redditi per poi inviarla ufficialmente all’Agenzia. Una volta inviata la dichiarazione protocollata resta visualizzabile e scaricabile in ogni momento all’interno della proprio area personale autenticata.

Passiamo ora all’elenco delle principali scadenze che riguardano gli adempimenti fiscali 2022. Cominciamo dall’IRPEF con:

  • 30 giugno – scadenza della prima rata
  • 30 novembre – scadenza della seconda rata
  • 30 settembre – termine ultimo presentazione 730

Continuiamo con le Partite IVA:

  • 30 Aprile – termine ultimo invio dichiarazione annuale IVA
  • 16 maggio – liquidazione del saldo a debito IVA trimestrale e mensile
  • 16 giugno – pagamento a saldo IVA contribuenti mensili
  • 30 giugno – versamento prima rata Iref, Irap e Ires
  • 16 luglio – pagamento a saldo IVA contribuenti mensili
  • 16 agosto – pagamento a saldo IVA trimestrale e mensile
  • 16 settembre – pagamento Iva a debito contribuenti mensili
  • 16 ottobre – pagamento a saldo Iva contribuenti mensili
  • 16 novembre – liquidazione del saldo a debito Iva trimestrale e mensile
  • 30 novembre – scadenza invio telematico dichiarazione per titolari partite Iva
  • 30 novembre – scadenza seconda rata di Irpef, Irap e Ires
  • 16 dicembre – liquidazione Iva a debito contribuenti mensili

Queste le principali date di scadenze adempimenti fiscali per l’anno 2022 ma il consiglio per tutti è quello di effettuare i controlli del caso con un consulente tra quelli abilitati per evitare che sfugga qualche pagamento non considerato.