INPS: riscontrati problemi nei pagamenti

Inps e i problemi dei mancati pagamenti per Rdc, pensioni e Assegno Unico. Vediamo cosa è successo

Inps problemi pagamenti
(foto Instagram)

L’INPS ha avuto problemi tecnici nell’effettuare i pagamenti riguardanti le pensioni, il Reddito di cittadinanza e l’Assegno unico universale. Molte le lamentele pervenute dai cittadini che non hanno percepito i pagamenti previdenziali e quelli relativi al reddito di cittadinanza. Si tratterebbe di problemi tecnici legati al flusso dei pagamenti e alla sua gestione. Viene esclusa ogni problematica relativa alle domande relative alla misura dell’Assegno Unico Universale, regolarmente erogato ai beneficiari nel mese di marzo.

Le domande di richiesta per l’accredito della misura a sostegno delle famiglie con figli sino ai 21 anni di età pervenute all’INPS sono risultate conformi ai requisiti richiesti per ottenere l’aiuto regolarmente pagato a marzo. Rimane quindi anche in questo caso la probabile causa tecnica o di ingolfamento derivante dalle eccessive erogazioni contestuali che si sono andate a sovrapporre generando un verosimile tilt.

INPS: problemi tecnici la causa dei ritardi dei pagamenti

Inps ritardi pagamenti
(foto Instagram)

Nel mese di maggio quindi molti cittadini si sono ritrovati alle prese con alcuni problemi relativi alla ricezione dei pagamenti delle prestazioni Inps. E i ritardi nei pagamenti pesano e non poco considerando il difficile periodo storico, economico e sociale che stiamo vivendo e che ha generato la grave crisi economica e geopolitica che sta interessando molte famiglie. I problemi relativi ai pagamenti di aiuti quanto mai necessari preoccupano i cittadini che contavano proprio sulle erogazioni previste per poter sostenere le spese derivate dagli aumenti dei generi alimentari e dai rincari sui prodotti energetici.

La situazione contestuale derivante dalla crisi del conflitto in Ucraina ha determinato a domino aumenti e rincari che stanno complicando notevolmente la ripresa post pandemica. Le famiglie, già provate dal lockdown, dalla pandemia e dalla crisi successiva che ha riguardato tutti i settori, hanno avuto la possibilità di ricevere degli aiuti da parte del governo sotto forma di misure ad hoc indirizzate ai nuclei familiari più in difficoltà. Le forme di sussistenza come il Reddito di cittadinanza e l’Assegno Unico rappresentano un pò di ossigeno per le famiglie e l’erogazione di tali prestazioni è fondamentale.

Purtroppo proprio a partire dal Reddito di cittadinanza fino ad arrivare alle pensioni si stanno registrando alcuni importanti ritardi nelle erogazioni. Inoltre alcuni beneficiari non avrebbero ricevuto il pagamento dell’Assegno Unico. Le informazioni che circolano relative alle possibili cause dei ritardi riferiscono di problemi di natura tecnica interni all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Probabilmente l’aumento dei flussi di pagamento ha prodotto una sorta di corto circuito che sta causando i ritardi lamentati. La risoluzione si dovrebbe avere nel giro di pochi giorni e il sistema di pagamenti potrà riprendere gli accrediti corretti.