Energia, come risparmiare in bolletta: una miniguida con utili consigli

Risparmiare sulla bolletta dell’energia è possibile, come? Una piccola guida con sette utili consigli per tagliare i costi sulle utenze, sempre più gravose.

Risparmiare bolletta energia consigli guida
(full image – Adobe Stock)

Il costo dell’energia è drasticamente aumentato. Così le famiglie italiane – nonostante l’intervento del Governo- si sono trovate a dover fare i conti con bollette sempre più onere. Spese che in tanti fanno difficoltà a sostenere.

Secondo l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, in media un nucleo spenderebbe circa 1200€ per mantenere il funzionamento di una caldaia elettrica. Cercare di risparmiare, pertanto, diviene sempre più un’esigenza. E questo anche per tutelare l’ambiente. Ma come? Adottando delle buone abitudini sarebbe possibile “prendere due piccioni con una fava”.

Risparmiare sulla bolletta dell’energia: sette utili consigli da applicare

Risparmiare bolletta energia consigli
(cristianstorto – Adobe Stock)

Secondo alcuni studi, riferisce l’Agi, buone prassi sarebbero in grado di consentire un risparmio netto sui costi dell’energia oltre che determinarne un corretto uso. Il Comune di Bari avrebbe dimostrato come una sensibilizzazione sul tema potrebbe condurre ad una riduzione di consumi del 34%.

Ma in pratica quali strumenti o quali comportamenti si potrebbero adottare? L’Agi ha stilato una mini guida in grado di fornire utili consigli.

In primis, è bene parlare della domotica. Si tratta di un sistema tecnologico ed efficiente che consente di monitorare l’erogazione dell’energia in casa portando ad un risparmio di circa il 50/60%. Non è detto, ovviamente, che tutti possano permettersi tale aiuto, in questi casi basterebbe semplicemente essere oculati abbassando la temperatura dei termosifoni o alzando quella dei condizionatori. In sintesi, ottimale sarebbe regolarsi in base alla temperatura esterna senza creare grandi gap. Anche sostituire le vecchie lampadine con quella a Led sarebbe salvifico concretandosi in un risparmio di 50€ all’anno sulla bolletta della luce.

Bene sarebbe prestare anche attenzione a tutti quegli elettrodomestici che vengono lasciati in stand-by. Giusta regola vorrebbe che in caso di inutilizzo venissero spenti, staccando la presa. Risparmio annuo stimato? 100€!

Da non sottovalutare, cosa che invece accade spesso, è l’attività di manutenzione degli impianti. Una caldaia a norma, così come un impianto elettrico performante farebbe si che sulle bollette vi sia uno sgravio notevole.

Una cosa molto nota ma spesso sottovalutata, è quella di far funzionare gli elettrodomestici solo quando sono a pieno carico (lavatrice, lavastoviglie) e farlo in quelle fasce in cui l’energia costa meno ad esempio di notte. Con tutta questa serie di accorgimenti, riporta l’Agi, il risparmio potrebbe arrivare sino a 550€.

Bonifico Bancario consiglia: come rateizzare le bollette – Video