Teleriscaldamento: cos’è e quali incentivi sono previsti in alcuni comuni

Teleriscaldamento: l’innovazione tecnologica favorita dal bonus previsto in alcuni comuni serviti dal gruppo Iren.

teleriscaldamento bonus iren
( foto Instagram)

Il teleriscaldamento è una soluzione green nell’ambito della transizione ecologica che sta coinvolgendo il nostro paese. In parole semplici consente di portare il calore nelle case salvaguardando l’ambiente e allo stesso tempo garantisce economie di scala a favore degli utenti e quindi di tutta la collettività.

La tecnologia è innovativa e prevede la distribuzione di acqua calda attraverso una rete che parte dalla centrale di distribuzione per svilupparsi sul territorio dove viene impiegata per il riscaldamento delle abitazioni. La rete è costituita da una doppia tubazione che viene utilizzata da un lato per portare l’acqua calda nelle case degli utenti e dall’altro per il ritorno dell’acqua raffreddata alla centrale. Le fonti di calore per i sistemi di teleriscaldamento sono molteplici come la termovalorizzazione dei rifiuti non riciclabili, la geotermia delle pompe di calore e il calore di scarto dei processi industriali recuperato.

Teleriscaldamento: i dettagli del bonus

termoriscaldamento bonus Iren
(foto Instagram)

Nel sistema di teleriscaldamento viene quindi eliminata la presenza della tradizionale caldaia che viene sostituita da uno scambiatore termico con la funzione di trasferire il calore prelevato dalla rete all’impianto di distribuzione interna dell’immobile interessato con la conseguente produzione di acqua calda per uso igienico sanitario. Il sistema energetico innovativo permette il recupero del calore disponibile localmente che altrimenti andrebbe disperso e rilasciato perchè in eccesso.

Le fonti del calore sono tutte green e rinnovabili tra cui bioenergie, biomasse, solare, geotermico, cogenerazione ad alto rendimento, recupero calore da attività industriali, centrali termoelettriche, termovalorizzazione dei rifiuti urbani e pompe di calore. Nell’ambito della svolta ecologica che coinvolge il nostro paese la tecnologia del teleriscaldamento è sicuramente in linea con la transizione green.

Gli incentivi ad utilizzare tale tecnologia vengono concretizzati nel bonus del teleriscaldamento promosso dal Gruppo IREN fornitore italiano di luce e gas, e primo operatore nazionale del settore del teleriscaldamento. Il Gruppo rende noto chi potrà usufruire dell’agevolazione e le modalità di accesso al contributo previsto sino a 679 euro.

Iren con oltre 1000 Km di rete di distribuzione si occupa di riscaldare 95 milioni di metri cubi di superficie nelle seguenti città: Torino, Genova, Reggio Emilia, Parma e Piacenza. I destinatari sono tutti gli utenti domestici con residenza anagrafica nei suddetti Comuni serviti dall’azienda e che sono intestatari di contratti per riscaldamento individuale, centralizzato e centralizzato con servizio di ripartizione. Inoltre è necessario avere un Isee sino ai 12 mila euro che aumenta a 20 mila euro nel caso delle famiglie numerose.

La domanda per ottenere il contributo va presentata collegandosi al sito del comune di residenza e accedendo all’area dedicata. I dati da indicare sono i valori Isee 2022, il codice cliente  e il codice del contratto in essere e la scadenza è il 31 maggio 2022.