Assegno unico, gli ultimi aggiornamenti per il mese di maggio

Ancora novità sull’assegno unico, l’INPS continua a rispondere alle domande da parte degli utenti, tutti i dettagli per il mese di maggio.

Assegno Unico
(Pixabay)

Da mesi non si parla d’altro e l’assegno unico è diventato l’argomento di discussione di milioni di famiglie italiane che hanno fatto richiesta. Si tratta di un sostegno economico per i nuclei familiari con i figli a carico minori di ventuno anni.

La richiesta deve essere inoltrata dal settimo mese di gravidanza e l’importo che si può ricevere varia a seconda del proprio reddito. Da Marzo sono stati inviati i primi soldi, ma c’è ancora qualche dettaglio da sistemare.

Assegno unico, le date previste per maggio 2022

Come ogni mese, l’INPS ha fatto sapere attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito quali sono le date previste per il pagamento dell’assegno unico di maggio. Esse sono: 13, 16, 19 maggio 2022. I giorni cambiano da utente a utente ed per questo che si consiglia di fare riferimento costantemente al sito.

Nell’attesa che arrivino i soldi, facciamo un riassunto di tutto ciò che serve e chi può usufruire di tale aiuto economico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Bonus casalinghe: importi, requisiti e modalità per fare domanda

La domanda può essere presentata attraverso il sito internet www.inps.it; chiamando il numero verde 803.164 o il numero 06 164.164; attraverso gli enti di patronato; presso le sedi INPS più vicine.

Il termine ultimo per inoltrare la richiesta è il 30 giugno 2022. Quindi coloro che ancora non l’hanno fatto e vorrebbero, devono inviarla al più presto visto che manca solo un mese e mezzo alla data finale.

Inotlre, non è necessaria la dichiarazione dei redditi ma si consiglia di farla poiché la cifra che può essere acquisita cambia a seconda della fascia in cui si è posizionati.

Quindi, un ISEE valido al momento della richiesta è necessario qualora si voglia prendere un importo preciso. Altrimenti, se il soggetto richiedente non ha un ISEE valido al momento di presentazione della domanda, l’Assegno sarà calcolato con l’importo minimo previsto dalla normativa.

Tutti coloro che faranno la dichiarazione dei redditi successivamente alle domanda, entro la data ultima, potranno ottenere gli importi arretrati, a partire dal mese di marzo 2022, a seconda del valore dell’ISEE presentato.

A quanto ammonta la cifra

Il minimo previsto per l’assegno unico è di 50 euro e il massimo di 175 euro al mese per ogni figlio minorenne, per i maggiorenni minori di ventuno anni l’importa va dai 25 euro agli 85 euro.
Chi possiede un ISEE minore a 15mila euro si riceverà la somma più alta, con un ISEE maggiore a 40mila euro la somma minima.
Se entriamo nel dettaglio scopriremo che per l’ISEE più basso, la quota è uguale a:
  • 175 euro al mese con 1 figlio,
  • 350 con due figli,
  • 610 con tre figli,
  • 970 con 4 figli.
Per l’ISEE più alto:
  • 50 euro al mese con un figlio;
  • 100 euro con due figli,
  • 165 euro con tre figli,
  • 330 euro con 4 figli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Risparmi e investimenti? Valutiamo ogni aspetto

L’INPS aggiorna costantemente il sito e in particolare la parte relativa a tale argomento così da dare tutte le informazioni necessarie ai cittadini italiani che devono e hanno la possibilità di fare la richiesta.