Consistente contributo a fondo perduto dalla Regione: i dettagli

Una Regione avrebbe messo a bando un contributo a fondo perduto per Imprese e liberi professionisti: a quanto ammonta e come presentare domanda.

Lazio contributo fondo perduto editoria
(Ri Butov – Pixabay)

Oltre agli aiuti statali, numerosi sono gli stanziamenti effettuati dalle Regioni per sostenere le famiglie e le Imprese, nonché i liberi professionisti. Attraverso bandi di natura economica, infatti, gli Enti locali stanno cercando di offrire degli aiuti che possano consentire alla popolazione di risollevarsi.

Una Regione, in particolare, avrebbe messo al bando un contributo a fondo perduto consistente, per un totale di oltre 760mila euro. Di quale Regione si tratta e a quanto ammonta esattamente l’aiuto?

Lazio, la Regione mette a bando un consistente contributo a fondo perduto

Lazio contributo fondo perduto editoria
(Lubos Houska da Pixabay)

La Regione Lazio ha approvato un bando con cui saranno erogati dei contributi a fondo perduto per specifiche categorie di soggetti. Un plafond di oltre 760mila euro destinato ad aiutare librerie indipendenti e case editrici. A poter richiedere il bonus tutte le imprese iscritte nell’apposito registro, ma anche liberi professionisti, associazioni ed altri enti. L’attività prevalentemente svolta – individuata tramite il codice Ateco 58.11.00– dovrà possedere la licenza di vendita al dettaglio e possedere una partita IVA attiva.

Il contributo massimo erogabile è pari a 10.500 euro ed una prima tranche di pagamento avverrà sotto forma di rimborso delle spese sostenute dall’attività tra il 1° gennaio ed il 31 ottobre 2022. La Regione offre poi un contributo del valore massimo di 5mila euro. Questi ultimi, inoltre, potranno avanzare richiesta di ulteriori 2.500 euro se l’anno scorso hanno registrato un calo di fatturato di almeno il 20% in confronto al 2020.

Ulteriori somme potranno essere richieste da librerie e case editrici se attiveranno uno specifico progetto, ossia se si impegneranno sulla promozione dei 100 anni della nascita di Pier Paolo Pasolini. Che si tratti di pubblicità cartacea, digitale o sponsorizzazione delle sue opere. In totale, quindi, il massimo richiedibile sarà 10.500 euro.

Per presentare domanda bisognerà essere in possesso delle credenziali Spid ed accedere alla sezione dedicata presente nel sito della Regione Lazione. Le istanze potranno essere inoltrate a partire dalle 12 del 18 maggio 2022 sino alle 12 del 30 giugno 2022. Tutto in modalità esclusivamente telematica, quindi. Per ogni ulteriore approfondimento, i soggetti interessati potranno consultare il sito della Regione e comprendere quale documentazione occorrerà produrre.