Glovo lancia il Food Corner: scopriamo la novità

Glovo creativo lancia il Food Corner: Andiamo a scoprire la novità del momento

Glovo food corner Torino
(foto Instagram)

Glovo ci aveva già stupito in passato con la sua intuizione e la sua capacità di stare al passo continuo con le nuove esigenze del mercato e dei consumatori. Glovo è una startup spagnola fondata a Barcellona nel 2015. Effettua il servizio di corriere che acquista, ritira e consegna i prodotti ordinati online tramite la sua app. Nel 2019 la società arriva ad espandersi in ben 26 paesi offrendo il suo business a più di 200 città nel mondo.

I servizi urbani offerti da Glovo sono molteplici e sono disponibili attraverso la sua applicazione per gli smartphone e comprendono la spesa, la consegna di cibo, generi farmaceutici, piante, dolci, corriere e Quiero (qualsiasi cosa). Il settore alimentare consente agli utenti di trovare facilmente i ristoranti più vicini alla loro posizione per effettuare gli ordini più comodamente ed avere la consegna più veloce possibile a domicilio. I servizi di consegna di Glovo si sono sempre più ampliati con l’aggiunta della spedizione in giornata all’interno della città.

Glovo e la novità del Food Corner: vediamo i dettagli

Glovo food corner Torino
(foto Instagram)

Glovo diversifica e porta in Italia la novità del Food Corner e lo fa a Torino. Il Food Corner è una sorta di evoluzione della classica dark kitchen che consiste nel format già noto sotto il nome di Cook Room, che prevede uno spazio condiviso che ospita al suo interno diverse realtà del mondo della ristorazione la cui grande novità è l’apertura al pubblico.

L’utente effettua l’ordine tramite l’app e può scegliere se farselo consegnare a domicilio o recarsi preso il Food Corner a ritirarlo. L’ordine può anche essere fatto in loco. L’obbiettivo è racchiuso nel rafforzamento delle potenzialità del food delivery per gli utenti finali e per i partner. All’interno del corner è presente anche una saletta dedicata ai rider dove è possibili ricaricare i dispositivi in uso e fare una pausa tra una consegna e l’altra.

A Torino lo spazio innovativo trova casa nel quartiere di Pozzo Strada, scelta identificabile con l’idea di stimolare l’espansione in aree limitrofe ai tipici centri cittadini. La filosofia sposa il concept di riunire le diverse cucine del mondo in un unico vicinato di quartiere. La location può ospitare fino a 15 postazioni di cucina distribuite su 870 mq. I partner coinvolti nel progetto sono Pinseria Sb, Whimsy Kitchen, Amici Miei, Bun Burger e i Love Poke. La presenza di più etichette consente all’utente di richiedere specialità diverse in un unico ordine. Torino si aggiunge ai cinque già attivi in Spagna, a quello in Romania, due in Georgia e ai quattro in Ucraina.