Milan campione d’Italia: quanto vale la vittoria dello scudetto

Milan Campione d’Italia: in arrivo soldi per i diritti della Serie A, la prossima Supercoppa Italiana e la Champions League

milan campione
Ibrahimovic alza la coppa dello scudetto in festa con i tifosi (AnsaFoto)

Lo scudetto resta a Milano ma si sposta sulla sponda rossonera dei Navigli. Il Milan chiude il campionato al primo posto undici anni dopo l’ultima volta. È il 19esimo titolo della sua gloriosa storia. Stesso numero delle vittorie ottenute dai cugini dell’Inter con i quali ci sarà un altro motivo di rivalità: chi delle due società per prime metterà la seconda stella sulla maglia con lo scudetto numero 20.

È anche il primo titolo della gestione Elliott e soprattutto di Paolo Maldini nel ruolo di dirigente dopo tante battaglie (e vittorie) sul terreno di gioco con la fascia di capitano. Ma al di là del grandissimo significato sportivo, oggetto di vanto nella storia futura del club, c’è anche l’aspetto economico che non passa in secondo piano.

Milan Campione: le cifre che incasserà

Quanto si guadagna vincere lo scudetto? Innazitutto significa partecipare alla prossima Supercoppa Italiana (contro l’Inter che ha vinto la Coppa Italia) e soprattutto ci sono le voci dei diritti tv del campionato appena vinto e della Champions League.

Come riporta Calcio e Finanza è la Legge Melandri (che prende il nome dall’ex ministra dello Sport), con le modifiche della Legge Lotti, che detta le regole, redistribuendo le risorse.

Il 50% è in parti uguali mentre il 30% in base ai risultati sportivi: di questi il 12% in base al piazzamento, il 3% sui punti ottenuti della stagione in corso; il 10% sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati e il 5% in base alla graduatoria che si forma tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale a partire addirittura dalla Stagione Sportiva 1946/47.

Infine il restante 20% in base al bacino d’utenza. Percentuale suddivisa ancora in modo seguente: 8% in base alla audience televisiva certificata Auditel e 12% in base agli spettatori paganti.

Ricapitolando, dunque, il 12% delle risorse finali viene distribuito tra le società in base alla posizione della classifica finale. Per la stagione 2021/22 parliamo di 113 milioni di euro: si va da un massimo di circa 17,6 milioni di euro per il primo posto e un minimo di quasi 400mila euro che spetta all’ultimo. Quindi al Milan andranno 17,6 milioni di euro, una cifra bassa rispetto a quanto prenderà il Mancher City in Inghilterra con ben 68 milioni di sterline. Non a caso la Premier è il campionato più ricco al mondo.

Si incassano soldi anche per il solo fatto di partecipare alla Championa League, poi in base a ogni partita disputata nella competizione e anche considerando la posizione del campionato. La somma di questa cifra, i circa tre milioni per la Supercoppa Italia e i diritti della Serie A, la vittoria porterà al Milan circa 29 milioni di euro.