Vacanze costose, ombrelloni e sdraio: tutto costerà di più

Vacanze costose quest’anno rispetto al 2021: i dati delle associazioni dei consumatori evidenziano i rincari. Quasi raddoppiati i voli

vacanze costose
AnsaFoto

Estate quanto mi costi! La bella stagione tanto desiderata, soprattutto dopo due anni di ristrettezze a causa della pandemia, sarà molto più cara rispetto alle altre.

Ad aumentare non saranno solo le temperature ma anche i prezzi. Una conseguenza naturale del caro-vita di questi mesi. Gas, energie, materie prime e dunque pasta, pane e tutto ciò che compriamo costano di più. Non fanno eccezioni ombrelloni e sdraio, così come i costi dei voli aerei che sono quasi raddoppiati.

A dare notizia sono diverse associazioni dei consumatori che conti alla mano hanno rilevato i rialzi. Per il Codacons sarà l’estate del caro aereo mentre i prezzi dei treni sono in dimunuzione. L’associazione ha rielaborato gli ultimi dati forniti dall’Istat secondo i dati le tariffe dei voli europei hanno subito un incremento del +91% considerando lo stesso periodo dello scorso anno.

I voli intercontinentali registrano un + 35,7% mentre i nazionali aumentano del 15,2%. Le cause sono ovviamente il caro energetico.

Vacanze costose, quanto costa in media una giornata al mare

Anche per il trasporto via mare i prezzi saranno aumentati del 19,4%. Prendere il treno invece costerà di meno, un calo del 9,9% sempre rispetto allo stesso periodo del 2021.

Consumerismo invece vede direttamente sulla spiaggia e fa i conti quanto costerà passare una giornata al mare: + 32% e ogni famiglia in media spenderà 144 euro per una giornata mentre lo scorso anno la tariffa era di 109.

Ombrelloni e lettini rincarano del 20% rispetto allo scorso anno e la conferma arriva dagli stessi gestori dei lidi che hanno giustificato l’aumento sostenendo che sono maggiori quest’anno i costi a loro carico. Secondo l’associazione un ombrellone e due lettini durante il weekend, in uno stabilimento medio scosterano tra i 20 e i 30 euro al giorno. Importi ovviamente in salita in stabilimenti superiori.

Molti bagnanti preferiscono l’abbonamento mensile ma chissà quale sarà la dentenza quest’anno perché costeranno tra i 600 e o 900 euro.

Sempre secondo l’associazione costerà tra il 10 e il 50% in più anche bere e mangiare. Insomma, dalla benzina in auto fino al gelato a fine giornata rispetto allo scorso anno i rincari ci saranno su tutti i fronti e non tutte le famiglie potranno permetterselo.