Ferrovie dello Stato, in arrivo nuove assunzioni

Ferrovie dello Stato ha un nuovo grande piano di sviluppo che nei prossimi anni aprirà le porte dell’aziende da tanti lavoratori

Ferrovie dello Stato
AnsaFoto

Le grandi aziende statali sono da sempre una speranza per migliaia di giovani, laureati e non, desiderosi di entrare in una realtà grande, consolidata, e che possa dare innanzitutto molte certezze contrattuali, per garantirsi un futuro certo e una buona prospettiva pensionistica.

Ciò avviene soprattutto in un periodo particolarmente difficile per il nostro paese con il lavoro che scarseggia e anche per chi ce l’ha, è difficile arrivare a fine mese a causa del caro-vita che sta investendo tutti.

Grazie ad un nuovo piano industriale che ha una durata di dieci anni il Gruppo Ferrovie dello Stato è pronto ad assumere circa 40mila persone. Un programma che nasce dallo sviluppo tecnologico del gruppo e che non significa solo un miglioramento dei servizi ma anche risvolti positivi in termini occupazionali per tutto il paese.

La notizia del nuovo piano industriale è stata annunciato attraverso un comunicato stampa. L’investimento sarà di 190 miliardi di euro e ha al centro l’obiettivo le infrastrutture e la mobilità in Italia.

Ma quali sono le figure professionali che ci cercano? Al momento informazioni sulle posizioni e le sedi di lavoro non ci sono ma è probabile però che le ricerche avverrano in tutti settori, dagli operai agli ingegneri. In virtù dei nuovi obiettivi da raggiungere si apriranno molti spazi che dovranno essere occupati da figure già esistenti ma anche da nuove che saranno create, più specializzate.

Ferrovie dello Stato, come candidarsi

Su portale del gruppo Ferrovie dello Stato è possibile accedere alla sezione Carriere e selezioni e Ferrovie dello Stato Lavora con noi. Oltre all’annuncio e all’inizio del piano di investimento è possbile visualizzare le opportunità di lavoro ora aperte, le candidature sui posti disponibili e sugli annunci attivi.

È possibile caricare il proprio curriculum come candidatura spontanea, in attesa di un’eventuale chiamata. Per chi cerca lavoro si consiglia di compiere questa azione anche per le altre grandi aziende, statali e non, che danno la possibilità di lasciare il proprio CV. Si consiglia inoltre, dopo aver caricato il documento, di controllare di tanto in tanto eventuali nuovi annunci per figure specifiche.