Energia: come ottimizzare i costi con il fotovoltaico

Energia e costi ottimizzati con i pannelli fotovoltaici: vediamo nel dettaglio

fotovoltaico risparmio bolletta
(foto Pixabay)

L’energia e i suoi costi lievitati alle stelle sono una delle più pesanti conseguenze derivate dalla situazione sociopolitica contingente. La crisi post pandemica prima e la guerra in Ucraina poi hanno di fatto generato rincari in molti settori. Il settore energetico ha patito più di altri l’aumento del prezzo delle materie prime. A questo si aggiunge la transizione ecologica in atto nel nostro paese. L’obbiettivo focalizzato con il Pnrr spinge l’Italia alla corsa all’energia green in tutti i comparti.

Abbattere i costi energetici è l’orizzonte comune alle famiglie italiane. Uno degli strumenti a disposizione per raggiungere la corretta ottimizzazione è rappresentato dal fotovoltaico. L’installazione dei pannelli fotovoltaici è un ottima soluzione che consente una significativa diminuzione dei costi energetici. E le nuove tecnologie vengono incontro con prezzi ridimensionati rispetto agli inizi della proposta green all’avanguardia.

Energia: installazione pannelli fotovoltaici e il risparmio in bolletta

fotovoltaico risparmio bollette
(foto Pixabay)

Con i costi energetici saliti vertiginosamente le bollette sono diventate salate e insostenibili all’interno del budget familiare. La soluzione al problema ci arriva dalla tecnologia green che propone i pannelli fotovoltaici. Prodotti dell’ingegneria energetica i dispositivi optoelettronici sono composti da moduli fotovoltaici. I moduli a loro volta sono costituiti da celle fotovoltaiche con la capacità di trasformare l’energia solare in energia elettrica.

L’effetto fotovoltaico impiegato come generatore di energia è alla base della tecnologia all’avanguardia rappresentata dai pannelli. In commercio esistono pannelli differenziati proprio in base al numero di celle di cui si compongono. Possono essere di 48, 60, 72 fino a 96 celle fotovoltaiche. Ad oggi la potenza raggiungibile con moduli da 60 celle si aggira intorno ai 300 Wp a circa 30/40 Volt che risulta il più utilizzato in Italia.

Nel 2022 i pannelli di ultima generazione in commercio sfruttano innovazioni mirate all’efficienza. L’equazione raggiunta è più produzione di energia a parità di superficie coperta. La loro installazione sulle superfici dei tetti delle abitazioni consente l’autoproduzione dell’energia per il fabbisogno individuale. Ottimizzati i costi di installazione si otterrà l’enorme vantaggio di non dover più acquistare l’energia dalla rete.

La gestione dell’impianto garantirà il risparmio totale. Coadiuvato magari dalle batterie di accumulo. In pratica l’impianto fotovoltaico a regime consente di produrre l’energia necessaria al consumo dell’abitazione in cui viene installato. Le batterie aggiuntive accumulano energia durante il giorno. Le stesse consentono poi l’utilizzo durante le ore notturne. L’investimento oneroso iniziale verrà nel tempo ottimizzato sino al raggiungimento del risparmio totale in bolletta. Da non sottovalutare inoltre l’impatto total green dell’energia solare trasformata.