Legge 104, cosa fare per ottenere lo sconto in bolletta

Beneficiari legge 104, sconto in bolletta già previsto ma ci sono casi ancora più particolari: tutti i dettagli

Legge 104 sconto bolletta
AnsaFoto

I cittadini che hanno diritto di usufruire dei benefici previsti dalla legge 104, hanno anche ulteriori agevolazioni legate al pagamento della bolletta di luce e gas. Di seguito dettagli i requisiti necessari, gli importi e le modalità di richiesta del cosiddetto bonus sociale.

Chi gode della legge 104 ha già sconti sulla bolletta di luce e gas per le persone con disabilità presenti nel nucleo familiare. L’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e per l’Ambiente, ha predisposto altre agevolazioni per chi è affetto da grave disagio fisico ed è costretto a usare apprecchi elettromedicali che hanno aumentare di molto l’importo della bolletta.

Dal 2021 il bonus viene attivato automaticamente. La differenza tra il bonus di luce e gas e il bonus per chi deve usare apparecchiature particolari, è che per il secondo bisogna presentare l’Isee insieme a un documento medico che attesta il disagio fisico.

Legge 104, sconti bollette per i macchinari: quali sono

Il certificato serve a dimostrare proprio che è vitale l’utilizzo di quei macchinari. Ma quali sono nello specifico le macchine per le quali è riconosciuto lo sconto per chi ha la legge 104? Li elenca un Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011.

Macchinari di supporto alla funzione cardio-respiratoria (i cosiddetti ventilatori polmonari, polmoni d’acciaio, concentratori di ossigeno). I macchinari di supporto alla funzione renale (utili per le per dialisi, emodialisi) e macchinari che servono all’alimentazione e l’attività di somministrazione (le pompe d’infusione). Infine i macchinari destinati alla prevenzione di piaghe da decubito come cuscini, materassi, lettini antidecubito e terapia da piaghe decubito.

La richiesta va fatto al Comune di residenza o presso un Caf del proprio territorio. L’iter alla fine giungerà ai fornitori di energia che applicheranno lo sconto.

Gli attestati Asl che completano la domanda devono certificare la condizione di salute del soggetto e che c’è la necessità dell’utilizzo delle apparecchiature e le ore. Inoltre sono indispensabili altre informazioni che si trovano sul contratto di fornitura, ossia il codice Pod (quellocomposto da lettere e numeri, che inizia con IT) che identifica il punto fisico dove arriva l’energia e la potenza impegnata o disponibile della fornitura.