Terence Hill, avete mai visto la sua casa? É un luogo incantevole, immerso nel verde

Terence Hill. Il famosissimo attore ha avuto una carriera superba che continua a splendere ancora oggi all’età di 83 anni. Vive in un posto incantevole e molto significativo. Avete mai visto la sua casa?

Terence Hill casa
Bud Spencer e Terence Hill (Instagram)

Probabilmente il nome dell’attore Mario Girotti vi dirà poco. Questo perché conoscete questo personaggio principalmente con il suo nome d’arte, ossia Terence Hill. Un mito, una leggenda vivente che ha donato al cinema mondiale capolavori graditi al pubblico di ogni generazione.

Nato a Venezia il 29 marzo 1939, racchiude origini umbre da parte del padre Girolamo, e tedesche da parte della madre, Hildegard Thieme. Inizia a recitare giovanissimo, notato dal celebre regista Dino Risi, e continua il lavoro d’attore per tutta l’adolescenza in modo da pagarsi gli studi per iscriversi poi alla facoltà di lettere e filosofia all’Università di Roma. Ottiene sempre piccoli ruoli ma nel 1963 viene scritturato nel cast dello straordinario film di Luchino Visconti “Il Gattopardo” (tratto dal romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa) e ha così l’opportunità di recitare con mostri sacri del calibro di Alain Delon, Burt Lancaster e Claudia Cardinale.

Terence Hill: la sua carriera è una pagina straordinaria del cinema mondiale. Avete mai visto la sua casa?

Terence Hill casa
Casa di Terence Hill (Foto dal web)

Il 1967 fu un anno determinante per la carriera e la vita di Terence Hill. Sul set del film “Dio perdona… io no!” conobbe una giovane ragazza di nome Lori Zwicklbauer, statunitense ma di origine tedesca. Fu un colpo di fulmine. La sposò lo stesso anno e divenne la compagna di tutta la sua esistenza.

Nello stesso ambito incontrò il collega Bud Spencer. Inutile dire quanto questo evento fu determinante. I due sono ancora oggi una delle coppie più amate del cinema mondiale, iconici, leggendari, un simbolo del genere “spaghetti western”. I loro film sono considerati ancora oggi dei cult, come “Lo chiamavano Trinità”, il suo sequel “…continuavano a chiamarlo Trinità”.

Insieme girarono anche ” …più forte ragazzi!”, “…altrimenti ci arrabbiamo”, “Porgi l’altra guancia”, “I due superpiedi quasi piatti”, “Io sto con gli ippopotami”, “Chi trova un amico trova un tesoro”,”Nati con la camicia”, “Non c’è due senza quattro”, “Miami Supercops”.

Negli anni ’90 raccolse uno strepitoso consenso con la serie “Lucky Luke” di cui curò anche la regia. Nel 2000 la sua carriera ebbe un altro balzo in avanti grazie all’apprezzatissima serie “Don Matteo” (in onda ancora oggi) in cui interpreta il ruolo di  un prete con particolari doti investigative. L’opera è girata in Umbria, luogo carissimo al cuore di Terence Hill, dove sono le sue origini e in cui ha vissuto a lungo.

Proprio nella bellissima regione del centro Italia ha sede la sua dimora. Come potete vedere nella foto in alto, immortalata da alcuni scatti dei giornalisti, si tratta di un casolare immerso nel verde, lontano dal trambusto cittadino e dove è perfettamente tutelata la sua privacy e quella della sua famiglia. Gli interni rimangono top secret. Terence Hill riesce a godersi in pieno le gioie della vita rurale, perfettamente in linea con l’animo quieto e riflessivo dell’attore.

BONIFICO BANCARIO CONSIGLIA… COME RICONOSCERE UN VINILE O UNA VHS RARI