WhatsApp, esportazione del backup: le novità

WhatsApp, esportazione del backup sarebbe l’ultimo grande aggiornamento: cosa sappiamo finora e come dovrebbe funzionare

WhatsApp
AnsaFoto

Stop allo spazio illimitato su Google Drive. Era stata questa la notizia non proprio positiva che aveva aperto il 2022. Un fatto che i fruitori (più a livello tecnico) di WhatsApp non avevano preso bene.

Ora ci sono delle novità importanti. Come al solito è WABetaInfo a fornire per prima un’anticipazione. Nella versione 2.22.13.11 ci sarebbe una funzione che potrebbe essere essere introdotta nelle prossime beta per Android.

Si tratta della possibilità di esportare il backup salvato su Google Drive. “Export backup” è la voce che dopo essere stata selezionata consente di esportare il backup effettuato su Drive. Vengono trasportate tutte le chat e i media (dunque foto, video e file). Una funzione più che utile che consentirebbe di avere tutta a portata di smartphone.

La novità della funzione è vista anche nell’ottica di una un trasferimento backup verso iOS ma al momento non sono molti i dettagli conosciuti, cosa sarà davvero la possibilità dello strumento di esportazione-importazione.

WhatsApp, tante novità in vista

Come al solito sono tante le novità in vista per WhatsApp. Non potrebbe essere il contrario perché stiamo parlando dell’app di messaggistica istantanea più diffusa al mondo con oltre 2 miliardi di utenti.

Le esigenze di migliorare e di rispondere alle richieste di chi tutti i giorni usa l’app, sono tantissime. Di solito le novità si dividono in due grandi tronconi: quelle più “pratiche”, che sono sotto gli occhi di tutti quando vengono introdotti perché utilizzate dagli utenti, e le novità tecniche. Sono meno visibili ma findamentali per l’uso dell’app perché riguardano, ad esempio, la sicurezza.

Aggiornamenti ci sono proprio per tenere più alto il fronte che si occupa di garantire la privacy e proteggere l’utente dagli hacker, ma soprattutto per l’utilizzo quotidiano.

WhatsApp sembra prossimo a introdurre la possibilità di modificare i messaggi inviati. Se oggi durante una conversazione ci rendiamo conto che quanto abbiamo scritto – e inviato – è sbagliato o le parole usate non rappresentano bene il nostro pensiero – cancelliamo il messaggio.

In alternativa spieghiamo meglio in un altro cosa volevamo dire. Con la novità che sarà introdotta, si potrà andare a modificare direttamente il messaggio già inviato.

In pratica sarà un po’ come funziona oggi con Facebook. Sul social blu quando pubblichiamo un post, possiamo modificarlo. Una volta era anche possibile vedere qual era la parte modificata, dove era stato cambiato il post. Il principio su WhatsApp sarebbe lo stesso (anche in questo caso, come oggi Facebook, senza far vedere cos’era stato scritto prima), ma il condizionale è d’obbligo. Finché non avverrà l’annuncio ufficiale, non resta che attendere.