Truffa a un’anziana,addio 4.500 euro: il dettaglio lascia senza parole

Truffa a un’anziana con il solito copione ma questa volta l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo

Truffa anziana
Foto social

D’estate Ischia vede aumentare il numero dei propri abitanti. L’Isola Verde resta sempre uno dei luoghi preferiti per tantissime persone che vogliono trascorrere alcuni giorni di vacanza. Ma il mezzo al caos c’è anche chi cerca di approfittare per mettere in atto i propri piani criminali.

È successo lo scorso weekend ma per fortuna c’è stato il lieto fine. Il copione è sempre quello del finto nipote. Sono purtroppo ancora tanti gli anziani che cadono in questa trappola ed è quindi bene parlarne sempre, per cercare mettere in allarme il più possibile eventuali vittime.

Una donna di 81 anni aveva ricevuto una telefonata. Qualcuno si era spacciato per il nipote e aveva convinto l’anziana a farsi consegnare 4.500 euro. I soldi però, che sarebbero serviti all’acquisto di alcuni computer, li avrebbero presi altre persone, conoscenti del finto nipote.

Truffa a un’anziana a Ischia: arrestati

Alla porta di casa si sono presentati due giovani e la donna ha consegnato i soldi. Solo dopo ha capito di essere stata raggirata e ha chiamato i carabinieri. A intervenire sono stati gli uomini del nucleo operativo e radiomobile di Ischia. Hanno sentito la testimonianza della signora che ha descritto i due malviventi. I militari sono così riusciti a rintracciarli in un altro comune ischitano, Casamicciola Terme, poco prima dell’imbargo su un traghetto. Si tratta di due giovani 17enne. Fermati con i soldi, il denaro è stato restituito all’anziana e i due – incensurati – dovranno difendersi dall’accusa di truffa aggravata.

Se i fatti di cronaca raccontano ancora di queste episodi è perché forse c’è ancora poca conoscenza del fenomeno. Le persone anziane devono essere avvisate del modo di agire dei truffatori.

Solitamente si tratta di persone che conoscono la vittima e soprattutto un familiare. Si spacciano infatti per egli, imitando la voce, creando una storia credibile per farsi consegnare i soldi. Per evitare che succeda a qualche anziano di famiglia, è meglio istruirlo prima che se dovesse arrivare una telefonata del genere, è sempre opportuno richiamare la persona con la quale si crede di aver parlato poco prima e magari anche qualche altro familiare.