Tiziana Morandi, così truffava le sue vittime: chi tutela gli anziani da queste persone

Anziani adescati, raggirati, sedati, drogati e colpiti sembra un film dell’horror ma è quanto sarebbe riuscita a mettere in atto una donna di 47 anni residente in Brianza: Tiziana Morandi.

Tiziana Morandi HOME
Guardia di Finanza (Foto Twitter)

Nel pieno della lunga e caldissima estate del 2022 la Brianza si è risvegliata con l’amaro in bocca e la sgradevole sensazione di essere diventata, di colpo, la capitale della truffa. Lo stesso amaro in bocca che erano costretti a subire tutta una serie di anziani residenti nella Provincia di Monza e della Brianza.

I fatti. La truffa agli anziani, perché è di questo che stiamo parlando, è nata e cresciuta durante il lockdown dettato dalla pandemia da coronavirus covid-19. In quel frangente, quando non era possibile uscire di casa, una donna di 47 anni, Tiziana Morandi il suo nome, nativa di Bellusco centro di 7000 abitanti nel Vimercatese, ha ideato il reato.

Partendo dal principio che molti anziani soli si erano iscritti ai social network, Facebook su tutti, ha pensato bene di adescarli, di entrare in confidenza con messaggi privati, di organizzare incontri dal vivo ed alla fine colpirli  come un vero e proprio predatore.

La truffa organizzata da Tiziana Morandi

Tiziana Morandi INTERNA
Tiziana Morandi (Foto Facebook)

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La tecnica si è sviluppata nei mesi fino a diventare un vero e proprio lavoro. Tiziana Morandi, come rivela l’edizione online del Corriere della Sera, era riuscita ad ottenere una diagnosi di depressione attraverso la quale otteneva dalla sede di Vimercate del Dipartimento di Salute Mentale della Azienda Socio-Sanitaria Territoriale della Brianza farmaci che poi utilizzata per sedare le vittime.

La Morandi, disoccupata, già nota alle forze dell’ordine e con precedenti penali per furto e circonvenzione di incapace, sfruttava online la propria avvenenza per attirare le prede e quando incontrava in privato, per un caffè o un aperitivo, il malcapitato anziano “allungava” le bevande con benzodiazepine, delorazepam e sedivitax. Ed il gioco era fatto.

Nel biennio 2020-2022 la Morandi – stando alle accuse – avrebbe “colpito” oltre venti persone fino a quando, nell’agosto del 2021, sono iniziate le indagini. Indagini avviate dalle denuncia di un uomo di 83 anni che era stato trovato dal figlio in terra, privo di sensi, stordito e soprattutto derubato di tutto l’oro che aveva in casa.

Il cerchio si è piano piano stretto intorno a Lady Narcotico, questo il soprannome affibbiato alla donna dall’indagine delle Forze dell’Ordine, quando ad inizio del 2022 la Morandi ha tentato il “salto di qualità” provando ad adescare anche uomini più giovani.

Ma il salto di livello non è riuscito e pochi giorni fa sono scattate le manette. Ora la donna è ristretta presso il Carcere di San Vittore, sarà processata per furto, lesioni e rapimento. Rischia diversi anni di carcere