Invia un bonifico per il cellulare, ma i carabinieri scoprono cosa è successo davvero

Invia un bonifico per il cellulare ma l’intervento dei militari scoperchia più di un presunto reato: come si sono svolti i fatti

AnsaFoto

Carabinieri che si sono spacciati per postini per avvicinarsi a un uomo che ha tentato un reato. Sembra un film ma è realtà. Un tentativo di truffa tramite il web andato a finire molto male con un giovane lucano di Lavello di 22 anni arrestato dai militari in flagranza di reato, accusato di truffa aggravata ed evasione.

Quando infatti i carabinieri sono arrivati presso la sua abitazione, il giovane non era in casa ed è scattata la denuncia perché sottoposto ad arresti domiciliari.

Un bonifico dalla Lombardia: i carabinieri intervengono a Lavello

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ma andiamo con ordine perché la storia parte da Voghera, un provincia di Pavia. Un uomo ha sporto denuncia per aver ricevuto l’attestazione di un pagamento di un bonifico di 700 euro in seguito ad un annuncio di vendita che aveva postato online. Ma la ricevuta è risultata falsa.

Il fatto riguardava la vendita di un telefono cellulare e i carabinieri sono riusciti a risalire alla persona, il giovane di Lavello. Si sono presentati a casa come finti postini per simulare la consegna del cellulare ma il 22enne era assente in casa. Dunque oltre alla constestazione del reato di evasione, per la persona in questione ci sono altri guai.

Un risultsto quello conseguito dai carabineri che in un solo colpo hanno risolto un caso di truffa sul web – sempre più frequenti – e scoperto un altro presunto reato commesso dall’uomo (ovviamente c’è sempre la presunzione di innocenza fino a quando non ci sarà una sentenza definitiva.

L’episodio, ancora una volta, dà modo di ricordare che in caso di fatti sospetti inerenti le vendite online, bisogna subito contattare le forze dell’ordine e denunciare l’accaduto. È sempre consigliato avere delle tracce dei rapporti tra venditore e compratore sul web, anche per il passaggio di denaro.

L’e-Commerce negli ultimi anni ha raggiunti cifre da capogiro, complice la pandemia che ha contretto le persone in casa che hanno aumentato la tendenza a comprare tutto via telefono o pc. Ma allo stesso modo anche le truffe si sono spostate sulla rete. Quindi per gli acquisti fatti tra privati, bisogna prestare particolare attenzione.