Paga la multa col bancomat, arriva la beffa: “5 euro di commissione”

Un commerciante paga la multa per divieto di sosta subito e col bancomat, arriva la beffa: “5 euro di commissione”.

multa pos
foto Facebook

Una vera e propria beffa, quella che ha dovuto subire un commerciante di Sanremo e che ha scelto di denunciare su Facebook. In questi giorni, molto si parla dell’obbligo di avere un POS per permettere il pagamento con bancomat e carta di credito, da parte di tutti gli esercenti e liberi professionisti. Certo è che in molti si sono lamentati delle spese di installazione e di commissioni, addebitate a loro carico. In tanti hanno fatto a modo loro, addirittura in qualche caso aggiungendo un supplemento allo scontrino, in caso di pagamento col POS.

Il commerciante paga la multa col bancomat e per lui arriva una brutta sorpresa

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Questi episodi sono stati denunciati e biasimati sui social network, in tanti hanno anche raccontato di come in molti commercianti si sarebbero rifiutati di far pagare con bancomat e carta di credito. Non sono mancati eventi spiacevoli che hanno coinvolto personaggi più o meno noti e influencer. Attraverso il nostro portale, non abbiamo mancato di denunciare questi episodi, ma contestualmente dobbiamo anche rendere noti episodi in cui le “vittime” sono i commercianti stessi. Quello che è avvenuto a Sanremo e che è stato raccontato su Facebook ha quasi dell’incredibile.

Un commerciante ha spiegato di essersi trovato al centro di una vicenda assurda, dopo essersi preso una multa per divieto di sosta. L’uomo stava andando via dal parcheggio vietato, ma gli uomini della polizia stradale – giustamente – non hanno voluto sentire ragioni. Aveva infranto il codice della strada e doveva essere sanzionato. Dopo aver provato a far cambiare idea agli agenti, l’uomo ha scelto la soluzione più semplice e pacificatoria: pagare subito la sanzione, per tornare al suo lavoro e alla sua quotidianità.

Così ha tirato fuori il bancomat chiedendo agli agenti se avessero a disposizione il POS per consentirgli di pagare. Gli uomini della polizia stradale hanno spiegato che avrebbe potuto certamente pagare col bancomat, ma ecco la beffa. Infatti, all’uomo sarebbero stati addebitati 5 euro per le commissioni. Non avete letto male: per giorni, ci sono state polemiche per un supplemento sullo scontrino da qualche centesimo ed ecco che emergono commissioni ben più sostanziose. Onde evitare di non essere creduto, l’uomo ha pubblicato su Facebook sia la multa che il relativo scontrino con commissione.