“Ciao mamma, ho cambiato numero”, l’anziana si trova il conto prosciugato

“Ciao mamma”: comincia così il messaggio truffa che in diverse parti del mondo stanno ricevendo alcune persone

Pixabay-Canva

Una nuova truffa circola online. Purtroppo proliferano, i cybercriminale ne inventano sempre una e sono tante le vittime che tutti i giorni cadono nelle loro trappole. Nella maggior parte dei casi parliamo di anziani o comunque chi non è abituato a usare la tecnologia, ma non è sempre così.

I giovani e chi ha più dimestichezza con i dispositivi elettronici non deve abbassare la guardia perché i truffatori sono purtroppo molto bravi e sanno bene come raggirare la vittima che hanno puntato. Oggi con il web e il mondo globalizzato, una truffa avvenuta in qualsiasi ancora della Terra può diffondersi velocemente ovunque.

“Ciao mamma”: la truffa arriva dall’altra parte del mondo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Infatti l’ultima ha fatto la sua comparsa in Australia ed è poi giunta in Europa passando dagli Stati Uniti. “Ciao mamma” l’ha denominata la Australian Competition and Consumer Commission ha emesso un comunicato informando i cittadini.

“Ciao mamma, ho rotto il cellulare e ho dovuto cambiare numero. Questo è quello nuovo, quindi salvalo e cancella l’altro”. Questo è il contenuto del messaggio. Un genitore potrebbe assicurarsi che si tratta davvero del figlio o della figlia e risponde. Altri, magari più dubbiosi, provano a chiamare sul “vecchio” numero per avere certezza di quanto è scritto.

Dopo la prima risposta il truffatore, continuando a fingersi sempre per il figlio, invia altri messaggi, fino a quando comincia ad avanzare delle richieste. Ovviamente l’obiettivo di chi ha architettato tutto è ottenere soldi. Dice che le credenziali per accedere al conto sono andate perdute insieme al numero di telefono e quindi non sa come prelevare. Così chiede di inviare soldi su un altro conto con una scusa qualsiasi (aperto provvisoriamente, è di un amico fidato, ecc…) oppure di dargli direttamente le credenziali del proprio conto, in modo che possa prendere direttamente lui i soldi.

Come difendersi

Se malauguratamente si dovesse ricevere questo messaggio, cosa bisogna fare? Innanzitutto non eseguire mai le richieste. Non bisogna rispondere né prova a chiamare quel numero. È importante avere un contatto diretto con il proprio figli (meglio se dal vivo, per eliminare ogni dubbio) e assicurarsi che davvero abbia bisogno di aiuto. Come difendersi. Se si ha la certezza che si tratta di un tentativo di truffa, è meglio cancellare il messaggio ed eliminare quel numero se è stato salvato in rubrica.