Se ricevi quest’email dell’INPS non è una truffa: attenzione

A breve, diversi utenti che hanno a che fare con l’Istituto nazionale della previdenza sociale, potrebbero ricevere qualcosa in particolare.

INPS truffa
(Adobe)

Diciamola tutta, ormai, dopo che, nel corso del tempo, si sono registrati raggiri di ogni sorta, non è facile riporre la propria fiducia nemmeno quando il mittente sarebbe invece in buona fede.

Ma, a dire la verità, è un bene andarci con i piedi di piombo e non cascarci come degli allocchi a qualsiasi cosa che ci si trova davanti, soprattutto quanto la proposta in sé è incredibilmente vantaggiosa.

Comunque sia, ancora al giorno d’oggi, sia nella realtà quotidiana che online, c’è ancora chi non è smaliziato abbastanza per non farsi ingannare in maniera per giunta plateale. Insomma, fidarsi è bene e non fidarsi è meglio, recita un popolare detto.

E, in effetti, stando a tutto ciò che si sente, non si potrebbe fare altro che dargli retta. Però, d’altra parte, non si può nemmeno fare di tutta l’erba un fascio.

A tal proposito, per evitare situazioni spiacevoli, prima di fare qualsiasi cosa, è consigliabile informarsi dettagliatamente riguardo a ciò che ci è stato comunicato, per esempio, per telefono, che ci è stato scritto in una e-mail, o, perché no?, anche riferito di persona.

Se la cosa, in effetti, vi fa sorgere dei dubbi, eh beh, dovreste proprio cercare di ascoltare il vostro intuito, nell’eventualità che ne disponiate.

Tuttavia, nelle prossime righe vorremmo tranquillizzarvi riguardo a qualcosa che potrebbe magari essere scambiata per una truffa, ma che fortunatamente questa volta non lo è, e, per la cronaca, non si tratta neppure di spam o peggio ancora dell’odiosa pratica del phishing.

La Customer Experience

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ebbene, ci stiamo riferendo, per l’appunto, alla Customer Experience che, in altre parole, sarebbe la rivelazione statistica promossa dal noto Istituto nazionale della previdenza sociale.

L’INPS, infatti, in questo periodo, ha deciso di farsi aiutare da oltre 550 mila utenti per riuscire a migliorare il proprio servizio.

Il fine ultimo, quindi, sarebbe quello di raccogliere l’opinione della popolazione italica che ha a che fare giustappunto con l’ente in questione.

Questa operazione, quindi, viene effettuata tramite un questionario incentrato sull’anno 2022 e che viene inviato a numerosi indirizzi e-mail. Naturalmente, per sapere maggiori informazioni, si può vistare la piattaforma ufficiale di INPS, nella sezione apposita.