Cosa succede se fai un bonifico e sbagli IBAN

Bonifico con Iban sbagliato, cosa succede in questi casi? I possibili scenari quando si commettono errori del genere

Iban Sbagliato
foto Adobe

Può succedere di sbagliare destinatario o importo quando si effettua un bonifico. Tra gli errori che si possono commettere, c’è anche quello di digitare in modo errato l’Iban. Non è escluso soprattutto quando bisogna effettuare molti pagamenti, tutti nello stesso periodo.

Chi lo fa di mestiere, sarà incappato in qualcosa del genere. A chi non è mai successo, non può escluderlo. Una cosa è però importante tenere in mente: niente panico.

Parliamo di un errore al quale è possibile rimediare, purché ci si muova nei tempi giusti. Il trasferimento di denaro tramite bonifico di solito richiede una media di due giorni lavorativi. In effetti la banca che si occupa dell’operazione, prende in carico la pratica anche dopo poche ore.

Il problema è che quando l’istituto ha cominciato a lavorare la pratica, non è più possibile annullare. Dunque il margine per rimediare si riduce a qualche ora ma non sappiamo mai con precisione di quanto tempo stiamo parlando. La banca non ci avvisa che sta provvedendo al trasferimento dei soldi da un conto a un altro.

Bonifico con Iban sbagliato: cosa fare

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Se l’ordine del bonifico risultato poi sbagliato sia stato fatto online, per prima cosa bisogna entrare di nuovo nella piattaforma di home banking e accedere alla sezione che riporta lo Storico dei Bonifici, dunque vedere l’elenco degli ultimi bonifici inoltrati. Se c’è la voce Cancella o Annulla, significa che la banca ancora non ha provveduto e dunque si può ancora rimediare.

Nel caso invece in cui il bonifico sia stato eseguito attraverso uno sportello bancario o postale, è possibile recarsi lì nuovamente per richiedere che l’operazione venga annullata.

Se non c’è più tempo, è tutto perduto? Il bonifico non si può annullare però ogni banca che riceve il denaro è tenuta a restituire al mittente i soldi qualora i dati del destinatario (nome e cognome) non corrispondessero con quelli del titolare di codice Iban indicato nella stressa transazione. Dopo qualche giorno si potranno ricevere nuovamente i soldi. Se comunque dalla home banking non si riuscisse a risolvere il problema, è meglio sempre rivolgersi direttamente alla propria banca.