Bonus TARI per giovani e famiglie: scopriamo come

Si tratta di una buona opportunità per quei nuclei familiari che attualmente sono in difficoltà e che vivono in una certa zona d’Italia.

bonus tari
Tari (Canva)

In questo dato momento storico, caratterizzato senza ombra di dubbio, da una certa difficoltà, i nuclei familiari e i singoli cittadini stanno combattendo contro la cosiddetta crisi economica.

Questa situazione di forte preoccupazione, quindi, ha portato la popolazione italiana a un potenziale depauperamento a causa dell’abbassamento del potere d’acquisto. Insomma, gli stipendi sono rimasti tali, ma i prezzi di svariati prodotti e servizi sono aumentati.

Così, in una condizione allarmante come questa, bisogna riconoscere che, sia il precedente che il nuovo Governo, hanno cercato di mettere almeno qualche toppa e dare una mano ai più bisognosi tramite dei sussidi pecuniari.

Ci stiamo riferendo, per l’appunto, a una manciata di bonus che, a seconda della soglia di reddito ed altri precisi requisiti, sono già stati erogati ai beneficiari.

In effetti, a onor del vero, però, nel corso del tempo, ci sono stati anche alcuni datori di lavoro che hanno deciso di aiutare i propri dipendenti attraverso, per esempio, dei fringe benefit posti all’interno della busta paga.

Ma tant’è, proprio di recente, a quanto pare, c’è qualcuno che potrebbe godere di un altro sostegno economico, in particolare, però, se facente parte una certa zona d’Italia.

I requisiti e come fare domanda

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ebbene, nella fattispecie, si tratta del Bonus TARI famiglie. Un’iniziativa che, per l’appunto, è cominciata lo scorso 3 novembre.

Così, per richiedere questo incentivo, bisogna dimostrare di possedere un ISEE inferiore ai 25 mila euro oppure meno di 35 mila se i componenti hanno un’età sotto i 36 anni.

Inoltre, è naturalmente importante essere residenti nel Comune di Pisa ed essere intestatari di un’utenza TARI ovvero poter dimostrare di risiedere con un intestatario.

Insomma, diciamo che le caratteristiche per richiedere il bonus in questione non sono numerose. Ciò, per l’appunto, permetterà a tante famiglie di accaparrarsi il sostegno di cui abbiamo accennato.

Infine, come è ovvio che sia, riportiamo anche la modalità di richiesta del bonus stesso. Qualora possediate i requisiti, dunque,  entro il 13 gennaio 2023, potreste inviare la domanda, accedendo al Portale dei Servizi online del Comune di Pisa.

Per poter iniziare la procedura, però, dovrete avere a disposizione le credenziali, a vostra scelta, di SPID, CIE, CNS.