Truffa Amazon furto d’identità: puoi evitarla in questo modo

Al giorno d’oggi, nemmeno la più popolare e grande azienda di commercio elettronico è immune alle azioni fraudolente.

Amazon truffa furto identità
Amazon (Adobe)

Le truffe, diciamo la verità, purtroppo esistono dalla notte dei tempi. In effetti, anche molto prima del sopraggiungere dell’era digitale era possibile incappare in qualche truffatore.

E, nondimeno, ancora oggi, si registrano spesso raggiri anche offline o senza l’uso di apparecchiature elettroniche. Insomma, bisogna costantemente cercare di far funzionare l’intuito e di stare attenti a non cascare in stupidi tranelli.

I casi più eclatanti, ma, allo stesso tempo, maggiormente frequenti sono, per esempio, gli imbrogli effettuati nei confronti di persone anziane che vengono ingannate, e in seguito, magari, derubate di una consistente somma di denaro.

Tuttavia, nelle prossime righe, invece, vorremmo concentrarci su quanto può accadere, per l’appunto, nel mondo del Web, e per la precisione sulle piattaforme di e-commerce.

In effetti, attualmente, queste sono molto diffuse; ne sono state aperte davvero svariate, e non sempre, quindi, potrebbe esserci da fidarsi. Fatto sta che, come sappiamo, una delle più popolari e grandi Internet company è sicuramente Amazon.

Sul sito in questione, infatti, si può trovare di tutto, dai libri, ai DVD, agli accessori, agli oggetti varia natura, e via discorrendo. Insomma, è un vero e proprio negozio online ricco di qualsiasi prodotto vi possa venire in mente.

Comunque sia, nemmeno Amazon stessa, finora, è riuscita a debellare in maniera definitiva certi cyber-malintenzionati che tentano di reperire illegalmente i dati sensibili agli utenti, spacciandosi, quindi, per l’azienda di Jeff Bezos.

I consigli per non cascare nel tranello

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI

Secondo quanto è stato riportato, perciò, anche quest’anno si sono verificate numerose fasulle conferme di ordini.

In pratica, se un utente, ricevendo la truffaldina comunicazione, cerca di eliminare l’ordine, cliccando su un link apposito, il truffatore di turno avrà facilità nell’impadronirsi dei dati personali o finanziari.

Al momento, comunque, Amazon sta cercando di contrastare queste frodi grazie a una tecnologia che consente la verifica delle e-mail in molteplici Paesi, tra cui anche l’Italia.

Così, chi usa de provider di posta elettronica, come, per esempio, Gmail, se si tratta veramente della famosa società, se ne ha la certezza perché compare il tipico logo che tutti conosciamo.

Inoltre, ricordatevi in futuro di fidarvi al cento per cento soltanto del sito ufficiale e dell’applicazione e non date retta ai messaggi che vi mettono una certa urgenza.

Ciò proprio per il fatto che solitamente l’impostore vuole farvi fretta per convincervi a compiere una precisa azione della quale successivamente potreste pentirvene amaramente.