Bonifico da non credere: bonus 1.700 euro in busta paga

Bonifico in busta paga per ogni dipendente, in arrivo una grande maggiorazione in vista delle festività natalizie: chi sono i beneficiari

Adobe

Un bonus extra di Natale che mai come quest’anno caratterizzato da pesanti rincari è ben accetto. Nell’era delle agevolazioni con l’Isee, i sussidi e tante misure in sostegno al reddito per le famiglie in maggiore difficoltà, anche le aziende fanno la propria parte.

Oltre ai bonus dello Stato, delle Regioni e dei Comuni, le società più sane sono vicine ai propri dipendenti con la speranza che questa dura fase di inflazione galoppante possa essere superata il prima possibile.

Bonifico da 1.700 euro in busta paga: qual è l’azienda che fa il regalo ai dipendenti

Tra le tante realtà che operano nel territorio nazionale c’è Renner Italia che ha deciso di premiare i suoi dipendenti. Sono 370 i lavoratori dell’azienda di vernici industriali per il legno e ognuno di loro riceverà 1.700 euro in busta paga.

LEGGI ANCHE: Bonus Bollette in città: scadenza il 16 dicembre

Soldi al di là della tredicesima e non è l’unica buona notizia. I dipendenti infatti hanno già beneficiato di 500 euro di welfare e i vertici societari hanno anche stabilito di aumentare il valore del buono pasto quotidiano.

Tanti altri benefici per i lavoratori

Inoltre, come da tradizione, ogni lavoratore nel classico pacco di Natale quest’anno troverà anche un coupon di 50 euro, utilizzabile sia nei supermercati che nel commercio online.

L’azienda ha anche aderito al bonus carburate (per legge non c’è nessuno obbligo) grazie al quale il dipendente può usufruire di un buono di massimo 200 euro per il rifornimento da spendere entro il 31 dicembre.

Ma l’elenco delle misure per i propri lavoratori non è finito perché Renner italiana aveva anticipato già a novembre i 10/12 della tredicesima per far fronte alle esigenze di liquidità.

LEGGI ANCHE: Poste Italiane, Down totale per i sistemi: migliaia di segnalazioni

Un 2022 positivo poiché già nel corso degli ultimi 12 mesi i dipendenti hanno ricevuto più soldi in busta paga. Grazie agli accordi con i sindacati, sono stati versati quasi 29mila euro. Segnali che l’azienda gode di ottima salute anche se ha perso un mercato importante come quello russo.

 

 

Impostazioni privacy