300 Euro in Busta Paga per i dipendenti di questa azienda

300 Euro in Busta Paga: chi solo i lavoratori che possono beneficiare di questo regalo di Natale contro l’inflazione

300 euro busta paga
Adobe

Oggi non bisogna avere solo la fortuna di un posto di lavoro ma anche di far parte dell’azienda giusta. Si moltiplicano le notizie di realtà piccole, medie e grandi che aiutano i propri dipendenti.

Il miglior modo per farlo  è elargire bonus contro il caro-vita, argomento sulla bocca (e soprattutto nelle tasche) di tutti. Negli ultimi anni abbiamo sentito di tanti bonus per uscire dalla pandemia, nel 2022, invece, per aiutare le famiglie a reddito basso in seria difficoltà contro il caro energetico.

Ma non c’è solo lo Stato che con i vari decreti ha provato a mettere i soldi in tasca. Lo fanno anche molte aziende con i cosiddetti fringe benefit. Si intende un compenso in natura, dunque non in denaro, che il datore di lavoro rilascia sotto forma di beni o servizi.

300 Euro in Busta Paga: un aiuto concreto per i lavoratori

Ma come tante cose che poi si distaccano dal termine vero e proprio, in questo caso parliamo proprio di soldi. In busta paga il lavoratore si trova qualche centinaio di euro in più.

LEGGI ANCHE: Natale di domenica: stipendio da record per chi lavora

Ha scelto questa via anche l’azienda lattiero-casearia Tomasoni di Breda di Piave, nel Trevigiano. La notizia è stata data proprio da Eva e Laura Tomasoni – riporta TrevisoToday – e ogni dipendente questo Natale avrà 300 euro in più.

“L’aumento dell’inflazione e dei costi pesa sulla condizione economica delle famiglie ed è proprio in questi casi che è necessario far sentire la nostra presenza ed il supporto verso i nostri collaboratori”, si legge sul sito della testata.

LEGGI ANCHE: Pensioni, quali saranno sicuramente tagliate

Anche per il caseificio com’è ovvio che sia sono aumentati i costi energetici ma anche la produzione è risultata maggiore e si è riusciti a compiere questo sforzo. Un modo per ringraziare anche i lavoratori dell’impegno messo tutti i giorni in azienda che lavora dal 1955 ed è giusta alla terza generazioni. Una realtà familiare molto nota nel territorio e che da oltre mezzo secolo produce ricchezza e lavoro per le tante famiglie che hanno lavorato nel caseificio.