INPS, pensioni e Reddito, attenzione a gennaio

INPS, pensioni e Reddito: con il nuovo anno novità in vista nella forma e nella sostanza. Di cosa si tratta

Adobe – Bonificobancario.it

Come per ogni mese vediamo quali sono le date dei pagamenti dei maggiori servizi Inps del Paese, dalle pensioni al Reddito di Cittadinanza. Ora però siamo entrati anche nel nuovo anno e dunque ci sono ulteriori novità.

È il caso delle pensioni che sono arricchite dalle rivalutazioni 2023 ma non mancano per il Reddito di Cittadinanza che come tanto si è parlato in questi mesi, subirà dei cambiamenti per effetto della Legge di Bilancio.

LEGGI ANCHE: Pensioni e stipendi manovra Meloni: novità 1 gennaio 2023

Lunedì 2 gennaio 2022 è atteso il pagamento delle pensioni per chi ritira l’indennità preso l’ufficio postale. Come sempre si procede in ordine alfabetico. Gli ultimi ad essere pagati dovranno attendere il giorno 9. L’accredito sul conto corrente bancario, invece, è atteso il 3 gennaio.

Le pensioni sono rivalutate 7,3% per effetto del Decreto firmato dal Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti lo scorso novembre per frenare l’inflazione che in tutta l’Eurozona si attesta al 10%.

Vediamo ora nei dettagli le date e le novità che riguardano il Reddito di cittadinanza, la Naspi e l’Assegno Unico. Sono prestazioni che non cadono tutte in una data precisa. Il beneficiario può comunque consultare l’area riservata sul sito dell’Inps.

Per il pagamento della mensilità dell’Assegno Unico e Universale per figli a carico, in relazione al mese di dicembre, è previsto entro la metà del mese.

Invece nella seconda metà del mese è disposta dall’Inps la mensilità del Reddito di Cittadinanza. Ciò vale sia per i nuovi beneficiari che per chi già è titolare del sussidio. Nel 2023 sono previste solo sette mensilità.

Per la Naspi invece (l’assegno di disoccupazione), le date di pagamento variano come ben sanno i beneficiari. Molto dipende da quanto è stata presentata la domanda ma anche dai tempi tecnici di elaborazione delle prestazioni.

LEGGI ANCHE: Bonus e ISEE quali puoi ottenere con un reddito sotto i 40 mila euro

Di certo è che entro la fine del mese arriva l’indennità di dicembre. Una situazione comunque scomoda per molti quando i soldi non arrivano entro i primi 15 giorni.