Incentivi auto 2023: le migliori 5 ibride con lo sconto

Al fine di incentivare l’acquisto di macchine ibride o elettriche lo Stato ha previsto degli incentivi auto per il 2023: quali macchine comprare?

Incentivi auto elettriche 2023 macchine ibride sconto
(Adobe)

La manovra di bilancio si è conclusa il 29 dicembre 2022 e tra le novità introdotte dal governo vi sono alcuni bonus dedicati all’acquisto di veicoli ibridi o elettrici. Gli incentivi auto hanno a disposizione un fondo da 235 milioni di euro, di cui il 5% destinato a coloro che si occupano di car sharing commerciale o noleggio.

In particolare tali incentivi auto sono destinati all’acquisto di veicoli ibridi plug-in nella fascia 21-60 grammi di anidride carbonica per chilometro. Ma attenzione, poiché ci sono dei requisiti da rispettare, ad esempio il prezzo massimo del veicolo, che è di circa 45mila euro più Iva. per un totale di circa 55mila euro.

Incentivi auto: quali sono i requisiti da rispettare per potervi accedere?

Si tratta di una manovra risalente ad agosto 2022 che il ministro alle Imprese Adolfo Urso ha deciso di prorogare fino a tutto il 2023. Inoltre lo Stato ha deciso di incentivare ulteriormente l’acquisto di veicoli ecologici fornendo un bonus fino a 4mila euro per la rottamazione di un’auto vecchia. Il bonus sarà invece dimezzato nel caso si decida di comprare una macchina plug-in senza rottamarne una vecchia.

Ma non solo: si parla inoltre di 5mila euro per la rottamazione di tutte le auto con categoria inferiore a Euro 5, 3mila euro per l’acquisto di veicoli elettrici senza rottamazione di una vecchia auto con prezzo massimo di 35mila euro più Iva.

LEGGI ANCHE -> Bonus Bebè, TARI e Anziani: quali sono le scadenze in città

LEGGI ANCHE -> Bonus Formazione: ecco chi può ottenerlo

A ciò bisogna aggiungere anche il vincolo di 180 giorni per completare l’acquisto e la messa in strada dell’auto. Nonché quello di rimanere proprietari del nuovo veicolo per almeno un anno. Lo scopo, a tal proposito, è ovviamente quello di evitare truffe nella compra-vendita di auto a prezzi agevolati dallo Stato.

Inoltre, chi vorrà usufruire del bonus si vedrà assicurato un contributo dell’80% per l’acquisto e la posa delle colonnine di ricarica standard. Il tetto massimo per un singolo richiedente è di 1.500 euro, che aumentano a 8mila euro nel caso di istallazioni in parti comuni di un edificio. La proposta di aggiungere un ulteriore bonus al bonus per famiglie con ISEE fino a 30mila euro non è stata invece rinnovata rispetto all’anno scorso.