Colf e badanti, cosa deve fare ora chi ne ha bisogno

Si tratta di una novità che è stata introdotta, per l’appunto, con il nuovo governo Meloni. Vediamone, dunque, i particolari.

colf badanti bisogno
Un anziano su di una sedia a rotelle (Pixabay) – Bonificobancario.it

Una famiglia, come può capitare spesso, potrebbe di frequente avere bisogno di assumere una colf oppure una badante per diverse ragioni.

Insomma, è piuttosto facile che ci si trovi in questa condizione, anche se, peraltro, di questi tempi, non è così semplice riuscire a sostenere agevolmente tutte le spese.

In effetti, negli ultimi tempi, come ci siamo accorti, l’abbassamento del potere d’acquisto ha di sicuro complicato la vita della stragrande maggioranza della popolazione italiana.

Proprio per questo motivo, quindi, ultimamente sono stati erogati dei sostegni economici soprattutto per coloro che non possiedono un reddito alto.

Vediamo, allora, nelle prossime righe, di renderci conto di che cosa si tratta, per la precisione, il contributo che è stato introdotto poco tempo fa giustappunto dal Piano Nazionale.

Si tratta, quindi, di una decisione che di certo potrebbe piacere a coloro che si trovano a dover assumere le suddette figure di cui abbiamo accennato soltanto poche righe fa.

Come ha annunciato, peraltro, Marina Calderone, nonché ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, dovrebbe essere un bonus statale e a livello mensile che terrà conto, quindi, anche dell’Isee di un determinato nucleo familiare.

Gli altri dettagli

Insomma, da quello che si evince, tale somma di denaro dovrà ammortizzare parte delle spese di chi è costretto, per l’appunto, a chiedere una mano a una colf o a una badante. Stando a fonti attendibili, inoltre, persino l’iter burocratico potrebbe essere reso più semplice.

L’Inps, infatti, a questo proposito, dedicherà una sezione apposita sul proprio sito ufficiale che sarà in grado di elargire delle risposte precise riguardo al lavoro domestico. Che dire, una bella iniziativa che potrebbe essere molto utile per chi è in tale condizione.

Tuttavia, un altro obiettivo importante del governo Meloni è anche quello di cercare di diminuire il lavoro irregolare.

LEGGI ANCHE –> Negozio chiude per mancanza di gente con voglia di lavorare

LEGGI ANCHE –> Concorsi pubblici, in 156 mila possono cambiare vita

E, per farlo, un modo potrebbe essere semplificare gli obblighi per coloro che assumono in maniera regolare queste persone che effettuano un lavoro domestico.