WhatsApp: il trucco che forse può esserti utile

WhatsApp, il trucco che consente di trovare subito quello che cerchiamo scrivendo anche una sola parola: di cosa si tratta

Whatsapp
Pixabay – Bonificobancario.it

Ormai tutte le persone che hanno uno smartphone utilizzano WhatsApp. Non a caso parliamo dell’app di messaggistica più popolare al mondo. Ma oltre al testo il suo utilizzo è vasto anche per i file di diversi tipi: audio, documenti e audio. Infatti WhatsApp viene utilizzata non solo per restare in contatto con amici e parenti ma anche per lavoro. Pensiamo a chi è in smartworking, per molte ore al giorno è collegato, soprattutto usando la versione web dal pc o tablet.

Tra le tante conversazioni che si susseguono, può succedere che quando abbiamo bisogno di una chat in particolare diventa difficile trovarla subito. Per fortuna l’app offre diverse opzioni per archiviare le conversazioni e soprattutto ritrovarle senza perdere troppo tempo.

WhatsApp: come archiviare alcune chat

Una delle opzioni più semplici per archiviarle è appunto quella di utilizzare la funzione di Archiviazione integrata. È sufficiente tenere premuto sulla conversazione che si vuole conservare nella schermata principale di WhatsApp e selezionare l’opzione Archivia dal menu. Questa conversazione verrà spostata in una cartella chiamata proprio Archivio. Per aprirla basta scorrere verso il basso la schermata principale di WhatsApp.

LEGGI ANCHE: WhatsApp: da oggi puoi bloccare i contatti anche così

Ma c’è anche un’altra opzione per archiviare le conversazioni in WhatsApp ed è quella di utilizzare le etichette. Queste consentono di contrassegnare le conversazioni con una parola chiave ad esempio lavoro o famiglia: così si possono facilmente trovarle in seguito.

La procedura è la seguente. Dopo aver aperto l’app bisogna toccare l’icona dei tre punti in alto a destra sullo schermo. Il passaggio successivo è selezionare Etichette dal menu e poi Crea nuova etichetta. A questo punto bisogna dare un nome all’etichetta e seleziona le conversazioni in questione con un nome associato.

LEGGI ANCHE: Anche le assicurazioni puntano sull’hi-tech: ma attenzione al fattore umano

Infine, esiste ancora un altro modo per archiviare le conversazioni in WhatsApp ed è quella di utilizzare un’app di archiviazione esterna. Molte sono disponibili per Android e iOS che consentono di esportare e salvare le conversazioni di WhatsApp su un dispositivo esterno, ad esempio un pc o un hard disk esterno. Anche in questo caso è disponibile la funzione che consente di cercare e filtrare le conversazioni in base a determinate parole chiave o data.