Pensioni, brutta sorpresa ad aprile

Sorpresa poco piacevole per diversi assegnatari anche per il mese di aprile. Ci sono dei ritardi

Pensioni minime, brutta notizia (Foto Canva) – Bonificobancario.it

Molti pensionati attendono già gli assegni relativi al mese di aprile. L’inflazione, infatti, ha ridotto notevolmente il potere di acquisto e a pagarne le spese sono soprattutto i redditi fissi con particolare riferimento ai pensionati che non hanno molte possibilità di rifarsi con il lavoro ed eventuali possibili arrotondamenti.

La conseguenza è che si arriva a fine mese sempre piuù in affanno in molti casdi. Se prima dell’inflaizone per diveris pensioni le difficoltà iniziavano con l’ultima settimana del mese, adesso si parte dieci giorni prima in diverse situazioni. Le pensioni di aprile, poi, sono più attese del solito perché c’è la Santa Pasqua da onorare con le tradizioni e qualche regalino almeno per i propri cari.

Pensioni minime, niente aumenti

Tuttavia, ad aprile non arriva l’attesa sorpresa positiva per alcuni pensionati. Si tratta delle pensioni minime che attendono ancora l’aumento previsto. Infatti, ormai a tutti i pensionati sono stati rivalutati gli assegni in base all’inflaizone. Il tasso medio di rivalutazione applicato è stato del 7,3 per cento.

LEGGI ANCHE: Bonus benzina, nuova occasione con questi requisiti

Tuttavia, gli aumenti sono stati maggiori per le pensioni minime che sono passate a 600 euro da 571,60 euro erogate fino a dicembre del 2022. Tuttavia, non c’è ancora traccia di questi aumenti. I pensionati che ricevono la pensione minima speravano di avere il piccolo aumento almeno per il mese di aprile in previsione della Santa Pasqua.

LEGGI ANCHE: Nessuna truffa all’INPS: gli ridanno il reddito di cittadinanza

Invece, non ci sarà ancora l’aumento previsto e si spera, a questo punto, che l’aumento da rivalutazione arrivi entro il mese di maggio. Le notizie si conosceranno soltanto ad aprile inoltrato. Intanto è stato predisposto il calendario dei pagamenti delle pensioni per il ritiro presso gli uffici postali con la consueta organizzazione per ordine alfabetico del cognome.

  • sabato 1° aprile  (solo la mattina): lettera A – B;
  • lunedì 3 aprile: lettera C – D;
  • martedì 4 aprile: lettera E – K;
  • mercoledì 5 aprile: lettera L – O;
  • giovedì 6 aprile: lettera P – R;
  • venerdì 7 aprile: lettera S – Z.

 

 

 

 

Impostazioni privacy