Arretrati assegno unico per i figli. Richiesta una proroga

Le mensilità di luglio e agosto sono gli arretrati sull’assegno unico per i figli. Le molte difficoltà per presentare la domanda fanno pensare alla necessità di una proroga per il termine di consegna.

Arretrati assegno figli
Il futuro nei figli (foto da Pixabay)

Per richiedere gli arretrati sull’assegno unico per i figli c’è tempo fino al 30 settembre, ma dal Forum delle Associazioni dei Familiari arriva la richiesta di una proroga. Almeno fino al 30 ottobre.

A quanto pare c’è molta confusione a riguardo. La riforma sembra essere partita in estate dopo vari annunci che hanno procurato solo agitazione tra le famiglie. Coloro che volevano richiedere gli arretrati per l’assegno unico sui figli si sono trovati in tempi brevi a dover prendere provvedimenti, a quanto pare senza riuscirvi.

Lo stesso Gigi De Palo, presidente del Forum nazionale delle Famiglie ha riferito:

Molti genitori non hanno capito come funziona o non sanno di averne diritto. A volte vengono raggiunti da informazioni sbagliate e ingolfano gli uffici presentando domande errate. Altri hanno presentato domanda i primi di luglio e la loro pratica risulta ancora in istruttoria.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —>Colloquio di lavoro: l’abito fa la differenza. Consigli per un giusto outfit

Problemi sugli arretrati

Confusione assegno unico
Domanda (foto da Pixabay)

La causa di tanta confusione sembra nascere dalla difficoltà delle famiglie a fare domanda per l’assegno. Di fatto alcune di queste che ne avrebbero pieno diritto non sanno ancora come fare per presentarla e quindi beneficiare dell’aiuto statale che era stato loro promesso. Caf chiusi in estate, tempi burocratici, domande respinte senza motivazione sembrano essere solo alcune delle tante cause che hanno messo in difficoltà le famiglie italiane.

Secondo la stima Mef nella relazione tecnica che ha accompagnato il decreto n. 79/2021 convertito con la legge n. 112/2021 che ha introdotto l’assegno unico per i figli solo il 33% degli aventi diritto è riuscito a fare domanda. Inoltre i recenti dati INPS dichiarano che delle 452mila domande presentate solo il 37% riceverà effettivamente il pagamento.

LEGGI ANCHE —>Chiara Ferragni e gli introiti da capogiro. Quanto guadagna l’influencer?

Da sottolineare che con l’assegno unico per i figli temporaneo è stato introdotto anche l’aumento degli ANF per i quali si hanno almeno 5 anni per richiedere gli arretrati, altro fatto che può creare disordine. Se l’operazione di aiuto finanziario necessita di una domanda da parte del beneficiario allora si ritiene che sarebbe corretto che a tutti coloro che hanno necessità, e che rientrano nella fascia di chi può usufruire di tale agevolazione, venga data loro la possibilità di richiederla.

A quanto pare la voce di protesta si sta alzando e forse il governo ha deciso di pensarci. I prossimi giorni risulteranno decisivi.