Reddito di cittadinanza, arriva il bonus addizionale: fino a 4.860 euro

Si chiama bonus addizionale quello che alcuni percettori di reddito di cittadinanza potrebbero richiedere per poter aprire un’attività.

Euro
(Getty Images)

Per stessa ammissione di chi ha deciso di introdurlo, il reddito di cittadinanza è una misura necessaria ma che al contempo ha bisogno di essere rivista e limata. E così, a due anni dalla sua introduzione, si è deciso di renderlo uno strumento utile per consentire a chi lo percepisce di avere un ulteriore sussidio per aprire un’attività imprenditoriale. Si chiama Bonus addizionale e può arrivare fino a 4.860 euro. Chi e come può richiederlo?

Reddito di cittadinanza, come richiedere il bonus addizionale

Ristorante
(Nenad Maric – Pixabay)

A spiegare gli ambiti operative e le modalità con cui avanzare richiesta del bonus addizionale è intervenuta l’Inps attraverso una nota del 24 settembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Bonus auto usata: in arrivo da oggi fino a 2.000 euro. Come ottenerlo

Sostanzialmente, tutti coloro i quali percepiscono il reddito di cittadinanza se, entro i primi 12 mesi decidono di investire sull’apertura di un’attività di impresa, riceveranno un importo massimo di 4.860 euro in aggiunta a quanto già loro versato, pari a sei mensilità. L’ammontare del bonus addizionale sarà calcolato in base alla somma incassata nel mese in cui si è deciso di aprire l’attività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Green Pass, obbligatorio per i lavoratori dal 15 ottobre: controlli e sanzioni

A poter avanzare la domanda potranno essere tutti coloro i quali al momento di presentazione dell’istanza siano – ovviamente- percettori del reddito di cittadinanza o che lo sia qualcuno all’interno del proprio nucleo. Non solo, che entro i primi 12 mesi dal ricevimento del sussidio, abbiano deciso di avviare un’attività. E in aggiunta che nei 12 mesi prima della richiesta del bonus non abbiano cessato un’attività.

Altro importante requisito è che nessuno appartenente al proprio nucleo familiare abbia già avanzato richiesta di addizionale.

Per poter inoltrare la domanda, bisognerà avvalersi della procedura telematica prevista dal sito dell’Inps attraverso la compilazione del modelloRdC-Com Esteso“. Per poter accedere alla propria pagina personale, lo si potrà fare attraverso il codice Pin fino al 1° ottobre, mentre dopo quella data bisognerà munirsi di Spid.

Chiunque fosse interessato ad aderire alla misura potrà affidarsi ai servizi di un patronato oppure inoltrando personalmente la domanda all’Inps.