Riscaldare la casa a basso costo: vi spieghiamo come fare. Tutti i segreti

Il freddo non ci abbandonerà nemmeno quest’anno, dalle ultime stime si è notato che l’inverno che verrà sarà molto più rigido della media stagionale. Come riscaldare la casa senza spendere una fortuna? 

riscaldamento
riscaldamento – pixabay

Le temperature man mano cominciano a calare, l’autunno si sta facendo strada su tutta la Penisola ed iniziano i primi freddi. Per quanto sia ancora presto accendere i riscaldamenti è bene non farsi trovare impreparati per quando avverrà. Purtroppo è di dominio pubblico la notizia dell’aumento di luce e gas, un rincaro che graverà notevolmente sulle imposte annue di milioni di famiglie italiane.

LEGGI ANCHE —> Luce e gas, nuova stangata per le famiglie italiane 

Per cercare di risparmiare qualcosina, in quanto il rincaro sarà almeno di 300/350 euro per nucleo familiare, ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire. E’ bene prestare attenzione a come e quando riscaldiamo la nostra abitazione così da avere la massima resa con la minima spesa.

Come riscaldare la casa ad un prezzo low cost

Euro
(Getty Images)

Sono semplici regole che tutti dovrebbero seguire, è importante anche evitare gli sprechi per contenere (laddove possibile) il surriscaldamento globale che di certo non giova alla nostra quotidianità.

Stufe elettriche, questa fonte di calore sarebbe da evitare in quanto le stufe elettriche consumano davvero tanto e riscaldano davvero poco. Sarebbe più opportuno un bagno caldo o stufe a gas (da usare con cautela) se proprio non riuscite a prendere calore.

Isolare la casa, controllate che non ci siano spifferi (soprattutto alle porte e alle finestre). Controllate gli infissi prima dell’arrivo del freddo, cambiate le guarnizioni e cercate di isolare quanto più è possibile le pareti ed il tetto. In questo modo recupererete un bel pò di calore.

Manutenzione, alcuni la fanno alcuni no. Dovrebbe essere fatta almeno una volta l’anno. Il vostro impianto di riscaldamento deve essere visionato da tecnici esperti, in questo modo inquinerete meno se funzionerà bene e avrete una casa calda con pochissimo spreco.

LEGGI ANCHE —> Bancomat clonati, a cosa devi prestare attenzione?

Programma i caloriferi, nel XXI secolo la tecnologia ci permette di fare davvero tantissime cose. Ogni calorifero può essere dotato di un timer e di un termostato. Regolando le ore di calore e la temperatura vi farà risparmiare bei soldi. Sarebbe l’ideale impostare il timer qualche ora prima del vostro risveglio e poco prima di rincasare. In questo modo avrete un ambiente caldo quando vivrete la casa.

Fai entrare il sole, il sole è la fonte di calore per eccellenza. Quando la giornata è particolarmente soleggiata e tiepida, apri le tende e fai entrare la luce del sole dalle finestre. La casa avrà qualche grado di tepore in più.

Caldaia, la temperatura dell’acqua non dovrebbe superare i 45°, se possibile installate i pannelli solari, l’investimento iniziale sarà a lungo termine rimarginato.

Non alzare troppo la temperatura, quando fa freddo non mettere il riscaldamento a palla. Una temperatura costante sui 20° ti aiuterà innanzitutto a non ammalarti con i colpi  d’aria (fredda e calda) e soprattutto a non farti spendere una fortuna.