Spesa low cost? Risparmia fino a 2.000 euro all’anno. Scopri come fare

La spesa incide notevolmente sulle tasche delle famiglie italiane, i prezzi dei prodotti di genere alimentare tendono molto spesso aumentare, ma come fare per risparmiare? 

monete - pixabay
monete – pixabay

Mangiare è purtroppo diventato un lusso per milioni di famiglie italiane, a causa del poco lavoro e dell’innalzamento esponenziale dei prezzi delle materie alimentari, spesso e volentieri si tende a consumare sempre le stesse cose a basso costo e di scarsa qualità.

La pandemia da covid-19 non ha di certo aiutato, milioni di italiani hanno vissuto e stanno vivendo momenti drammatici, casa da gestire, figli da nutrire ed accudire, affitti, bollette, tasse. E’ una situazione davvero difficile, urgono manovre per risanare le finanze di tantissime persone che non riescono ad arrivare a fine mese e che vivono al di sotto della soglia di povertà.

LEGGI ANCHE —-> Riscaldare la casa a basso costo: vi spieghiamo come fare. Tutti i segreti

La soglia di povertà è un indicatore normativo che indica il livello di reddito minimo che serve ad una famiglia per vivere dignitosamente. Al di sotto di questo parametro l’individuo o la famiglia è considerato povero.  Ogni parametro varia per singolo soggetto ma mediamente una persona per vivere bene dovrebbe disporre di 552,39 euro ad 819,13 euro, in base alla regione di residenza.

Secondo gli ultimi dati ISTAT, una famiglia è considerata povera se percepisce un reddito inferiore a 1.100 euro mensili, lo studio risale al 2017.

I segreti per risparmiare sulla spesa, non l’avresti mai detto

spesa - pixabay
spesa – pixabay

E’ possibile risparmiare fino a 2.000 euro l’anno con dei semplici accorgimenti sulla spesa, non è un’impresa impossibile, basta solo prestare più attenzione a certi aspetti che spesso sottovalutiamo.

L’ISTAT ha fornito i nuovi dati 2020 sulla spesa, una famiglia in Italia spende all’incirca 2.300 al mese per la spesa. Una cifra decisamente esagerata senza calcolare tutto lo spreco che ruota intorno al cibo. Vediamo insieme come risparmiare bei soldini e mangiare bene tutti i giorni.

LEGGI ANCHE —> Una moneta dal valore di 50mila euro. La valuta che non ti aspettavi

Altroconsumo ha condotto delle indagini sui supermercati economici, i classici supermercati ed i discount. Il sondaggio ha tenuto conto di alcune variabili e si sono valutati vari beni e generi alimentari, anche i cibi per gli animali domestici e casalinghi. Sotto esame 1.869 supermercati (iper e super) e 194 discount, divisi in 70 città a confronto tra 220mila pezzi.

Nei carrelli sono state individuate quattro variabili, prodotti biologici, prodotti a marchio commerciale, prodotti economici e marca.

Dall’indagine è emerso che per i prodotti di marca conviene fare la spesa all’Esselunga Superstore ed Ipercoop. Per i prodotti a marchio commerciale troviamo Conad e Dok. Per i prodotti economici conviene senza dubbio Aldi e l’Eurospin. Per il cibo biologico conviene fare spesa da Dok, Famila e Todis.