Oggetti rari, dagli album ai videogiochi a tanto altro: controllate potreste diventare ricchi

Gli oggetti rari cui dare la caccia nei vari mercatini e non solo sono di tutti i tipi. Quali sono quelli che davvero valgono una fortuna.

Oggetti rari
Oggetti rari Foto dal web

Oggetti rari, chi non ha mai sognato di trovarne almeno uno durante una bella sessione di caccia in un mercatino dell’usato? Ce ne sono di tutti i tipi e di tutte le epoche. Ovviamente più si va indietro nel tempo e più gli oggetti rari possono assumere valore.

Pensate che c’è chi ha trovato dei reperti di epoca etrusca o romana nel giardino di casa, e chi ha scoperto di avere un pozzo con dentro una spada di epoca medievale proprio sotto al pavimento del proprio salotto. Restando nell’ambito degli oggetti rari “normali”, ecco a voi una lista di quelli che sono considerati i più preziosi.

C’è il disco in vinile di Daviw Bowie “Diamond Dogs” del 1974 che ha attualmente un valore di tremilacinquecento dollari. Ma il più raro in assoluto è il “White Album” dei Beatles, che vale la bellezza di 730mila sterline. Al cambio siamo sugli oltre 860mila euro.

Oggetti rari, quanti videogiochi che valgono una fortuna

Ci sono poi diversi videogiochi del passato che valgono davvero una gran bella cifra. Radiant Silvergun per Sega Saturn può arrivare ad essere valutato almeno mille euro, si arriva anche sui milleduecento euro per Suikoden II per la prima PlayStation, ed in condizioni perfette c’è chi arriva a sborsare anche tremilacinquecento euro per la cartuccia in condizioni perfette di The Legend of Zelda per Nintendo NES.

Di videogiochi considerati alla stregua di oggetti rari e di gran valore ce ne sono tanti altri. Più si va indietro nel tempo e più il loro valore assume, anche in relazione al loro stato di conservazione e se abbiano tutta la manualistica completa, oltre allo stato delle confezioni e delle custodie. Certo, Gamma Attack per Atari 2600 considerato sui 50mila euro può essere davvero irraggiungibile per tutti noi.

Anche i fumetti sono rari in alcuni casi. Specialmente i numeri inaugurali delle serie più importanti. Pensate al primo numero de “L’Uomo Ragno”, che risale al 1962. Chiunque ne possieda una copia avrà un vero tesoro. Così come i numeri di Black Panther degli anni Settanta, stimati in media mille euro l’uno. Ma il primo numero degli Avengers, quello si che vale un patrimonio: ben un milione di dollari.

Tanti gli oggetti di potenziale grande valore

Alla lista si aggiungono anche i computer della Apple degli anni Ottanta e Novanta, come i vecchissimi modelli Apple. Se ancora funzionanti e meglio ancora se dotati di scatole e manuali, possono valere anche trecentomila dollari.

Foto dal web

Poi ci sono schede telefoniche, monete, gettoni del telefono, anche libri, locandine, chitarre…il consiglio è di consultare un esperto e di farvi stimare gli oggetti che avete in casa e che pensate possano essere di valore.