Carburante, salgono ancora i costi di benzina, gasolio e Gpl

Dai dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica emergono nuovi aumenti sul carburante: benzina ad oltre 1,7 euro a litro, il gasolio supera la soglia dell’1,6.

Benzina
(Markus Spiske – Pixabay)

Non si arrestano gli aumenti sul carburante nel nostro Paese. Da tempo, per vari fattori, il prezzo del carburante continua a salire con il gasolio che in questi giorni ha superato da quota di 1,6 euro al litro, come non accadeva ormai da circa 7 anni. A confermarlo i dati settimanali diramati come di consueto dal ministero della Transizione Ecologica. Il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona, ha chiesto al Governo di intervenire sul punto.

Carburante, continuano gli aumenti: gasolio ad oltre 1,6 euro a litro, non accadeva dal 2014

Benzina
(IADE-Michoko – Pixabay)

Gli aumenti che dal 1° ottobre sono entrati in vigore sull’energia e sul gas continuano a far registrare rincari su ogni bene, tra cui il carburante che oggi ha fatto registrare un nuova crescita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Buste paga, arrivano gli aumenti: a chi e di quanto

Dai dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica, come riporta la redazione de Il Quotidiano Nazionale, emerge che il prezzo della benzina in modalità self service è salito a 1,746 euro al litro, il gasolio, sempre in modalità self, a 1.608. In aumento anche il prezzo del Gpl che si attesta a 0,826 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stipendi ed euro, quanto sono diminuiti i salari con la “moneta unica”

Il gasolio supera, dunque, la soglia del 1,6 euro a litro, come non accadeva dal 2014 quando arrivò a 1,749 euro al litro. Il Gpl, invece, ha fatto registrare un aumento del quasi 40% in un solo anno. A spiegarlo, riporta Il Quotidiano Nazionale, il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona. Il presidente Dona ha poi sottolineato che un pieno di benzina da 50 litri costa 15,22 euro in più rispetto all’inizio dell’anno, mentre per un pieno di gasolio occorrono 14,44 euro in più, aumenti che si riversano inevitabilmente sui consumatori.

Dona ha poi concluso le sue dichiarazioni, come riportano i colleghi della redazione Il Quotidiano Nazionale, chiedendo al Governo di intervenire sul punto “prima del varo della manovra, riducendo le accise dei carburanti, dell’elettricità e del gas“.