Commissioni sul conto corrente: 5 banche nel mirino

Brutte notizie per chi ha aperto un conto corrente in queste banche. Ecco le 5 banche che applicano delle commissioni sui conti.

banca
Banca (foto da Unsplash)

Nel corso del 2021, molti risparmiatori italiani hanno incrementato la liquidità nei propri conti correnti.

Questo aumento di liquidità ha portato ad un corrispettivo aumento dei costi che le banche hanno dovuto sostenere. Questi costi sono cresciuti fino a diventare quasi preoccupanti per i bilanci di queste banche, tanto da portare queste ultime a riversare i costi ai titolari di conti correnti che contengono ingenti somme di denaro ferme da un determinato periodo di tempo.

LEGGI ANCHE -> Phishing bancario, attenti a questo messaggio truffa dalla finta banca

Questo perchè dopo l’intervento della BCE sui tassi d’interesse, oggi le banche pagano in media lo 0.5% per depositare la liquidita presso l’Eurotower.

Arrivano purtroppo delle cattive notizie per i clienti che hanno aperto un conto corrente in alcune banche.

Le 5 banche nel mirino

banca
Dipendenti bancari – Foto dal web

Sono 5 le banche che hanno deciso di addebitare questi costi ai titolari dei conti correnti più ingenti lasciati in fermo.

LEGGI ANCHE -> Bollo auto, importante novità: chi non dovrà pagarlo per 5 anni

  • INTESA SAN PAOLO:
    A partire dal 1 ottobre 2020, Intesa San Paolo ha applicato una commissione per le liquidità ferme, stabilendo una soglia massima. La commissione, però, viene addebitata solo alle imprese e vale unicamente per depositi di oltre 100.000 euro, con una commissione dello 0.033%.
  • UNICREDIT:
    Unicredit applica una commissione dello 0.5% per i suoi clienti corporate. La commissione viene addebitata per i conti con un deposito di 100.000 euro.
  • N26:
    Dal 19 ottobre 2020 anche N26 applica una commissione ai suoi clienti con un deposito maggiore di 50.000 euro. Come per Unicredit, la commissione è dello 0.5%.
  • BNL:
    BNL, invece, applica un tasso solo ai suoi clienti con un deposito che superi 1.000.000 di euro. In questo caso la quota addebitata è di 1.000 euro a trimestre.
  • Bper BANCA:
    In questo caso ci sono quote differenti a seconda del deposito. La soglia massima del deposito è di 100.000 euro. Per somme comprese tra i 100.000 euro e 1.000.000 di euro la commissione è di 100 euro. Per i depositi che superano 1.000.000 di euro, la quota diventa di 125 euro ogni trimestre. Riguarda solo i liberi professionisti.