Bonus monopattini: in arrivo incentivi, le cifre spaventose. A chi spetta e come ottenerlo

Bonus monopattini: pubblicato il 28 ottobre scorso nella Gazzetta ufficiale dal Ministero dell’Economia. Proroga fino al 2022 e incentivi che possono arrivare a 750 euro

monopattino elettrico
monopattino elettrico – Pixabay

I monopattini elettrici sono mezzi di trasporto che rapidamente sono entrati nella nostra quotidianità: agevoli, comodi, economici ed ecologici sono un toccasana per chi vuole svicolare attraverso il traffico intenso dei centri urbani. Il boom delle vendite e le conseguenti “invasioni” nelle nostre strade hanno fatto sì che il governo regolamentasse il loro uso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Continuano i Bonus Spesa, per richiederli bisogna affrettarsi

Con l’approvazione del Decreto Infrastrutture, viene introdotta una velocità limitata di 20km/h nel strade urbane e di 6 km/h nelle zone pedonali, il divieto di sosta sui marciapiedi, la confisca dei monopattini truccati e l’obbligo di frecce e stop. Inoltre, lo scorso 28 Ottobre è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Economia che prevede agevolazioni grazie al bonus mobilità, spettabile per gli acquirenti mezzi sostenibili come biciclette e, appunto, monopattini. In cosa consiste.

Bonus monopattini: chi ne ha diritto e come si ottiene

Monopattini – Foto da pixabay

Il governo ha stabilito le norme per accedere al credito di imposta per il quale sono stati stanziati 5 milioni di euro per il bonus mobilità.

L’incentivo può arrivare fino alla cifra di 750 euro da usare entro tre annualità. Tuttavia, non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali e va inserito nella dichiarazione dei redditi entro il 2022.

La manovra interessa coloro che hanno acquistato bici elettriche o monopattini dalla data del 1° agosto fino al 31 dicembre 2020. Sono interessati anche coloro che hanno contratto abbonamenti al trasporto pubblico e servizi di mobilità elettrica in condivisione.

LEGGI ANCHE ->Rubata senza alcun rumore una cifra incredibile. I ladri sono liberi

Per poter ottenere il bonus, i cittadini devono altresì consegnare un veicolo di categoria M1 (cioè un mezzo atto al trasporto di persone) affinché venga rottamato; deve essere intestato all’acquirente da un periodo di almeno 12 mesi o a uno dei familiari conviventi al momento dell’acquisto del suddetto mezzo.

É necessario fare apposita domanda sul sito delle Agenzie delle Entrate entro una data che ancora non è stata ben specificata. Sarà l’Agenzia stessa a stabilire, in un secondo momento, la percentuale del credito d’imposta spettabile a ciascun richiedente. La decisione verrà presa sulla base del rapporto tra le risorse stanziate e le spese complessive indicate nelle domande pervenute.