Blocco pensioni, importanti novità in base all’età. Scopriamole

Ancora novità sul blocco pensioni, il focus è sempre in base all’età. Questa volta però non è tutto perso, scopriamo di cosa si tratta.

Inps
(cristianstorto – Adobe Stock)

Finalmente una buona notizia sul blocco pensioni, recenti studi hanno costatato come l’aspettativa di vita non è aumentata e quindi a discapito di tutti i pronostici, fino al 2024, l’età pensionabile rimarrà a 67 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> S.O.S Black Friday, attenzione a dove acquisti. Milioni di italiani truffati

Il decreto che ha chiarito questo focus è il n. 268/2021, è stato firmato da Daniele Franco (Ministro dell’Economia e delle Finanze) il 27 ottobre. La decisione è stata presa anche in virtù del fatto che l’Istat ha costatato che l’aspettativa di vita è di -0,25 anni (tre mesi) per tutte quelle persone che hanno più di 65 anni.

Ma in fin dei conti, il decreto cosa dice?

Inps Ape sociale
Inps Ape sociale – Foto da Instagram

Per tutte quelle persone che andranno in pensione con il metodo contributivo puro potranno farlo fino al 2024 al compimento del 64esimo anno di età, con almeno 20 anni di contributi effettivi. In questo caso però il rateo pensionistico non deve essere inferiore a 2,8 volte al valore dell’assegno. Per chi invece ha compiuto 71 anni, sono necessari (come minimo) 5 anni di contributi effettivi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Cashback, quando verranno accreditati i 1500 euro ai più fortunati

E’ tutto invariato per la pensione anticipata, che sfrutta lo sgravio fino al 31 dicembre 2026. Anche i requisiti restano invariati, per quanto concerne gli uomini ai fini pensionistici i contributi sono sempre gli stessi, ovvero 42 anni e 10 mesi, mentre per le donne un anno in meno, 41 anni e 10 mesi.

Stessa sorte per i lavoratori precoci, il requisito rimane 41 anni a discapito da ogni età, in quanto questa categoria può far fede su almeno un anno di contributi versati prima di aver compito il 19esmo anno di vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Volo cancellato: rimborso o risarcimento danni? A chi chiederlo e come fare per ottenerlo

Tutto uguale anche per quelle persone che rientrano nelle categorie di lavori gravosi o usuranti., le disposizioni in merito rimeranno inviare fino al 2026, salvo complicazioni in questi anni a venire.