Sei stato bloccato su Whatsapp? Svelato il trucchetto per continuare a chattare. Sei proprio sicuro di volerlo fare?

Whatsapp. Se sei stato bloccato sulla popolare app di messaggistica istantanea c’è un modo per continuare a chattare con chi ti ha “ordito quest’offesa”. Scopri come

WhatsApp
(Alfredo Rivera – Pixabay)

Hai litigato con un amico o il partner e ha impedito ogni tuo modo di replicare bloccandoti anche su WhatsApp? Ebbene, esiste il modo per avere l’ultima parola, riuscendo a continuare a chattare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Il dispositivo Apple dal valore inestimabile: venduto per 400.000 dollari!

Scopriamo in primis come fare a impedire a una persona di scriverci, mandare file di qualsiasi natura, e/o messaggi vocali. Basta cliccare sul nome del contatto interessato, toccare i tre puntini verticali in alto a destra, selezionare “altre opzioni” e premere sul tasto “blocca”.

WhatsApp: scopriamo come continuare a chattare con chi ci ha bloccato

Whatsapp
Whatsapp – Foto da Pixabay

Essere bloccati da una persona è il segno lampante che non si vuole continuare ad avere una comunicazione con noi. L’atteggiamento più maturo e consono, in questo caso, sarebbe quello di rispettare la volontà altrui e non insistere nel cercare una conversazione che al momento non si vuole affrontare.

Il rapporto potrebbe essere stato chiuso definitivamente ma, a volte, sapere aspettare che la situazione si plachi e attendere tempi più propizi è il più saggio dei comportamenti. La pazienza, del resto, è la virtù dei forti.

Tuttavia, se proprio non si può fare a meno di dire l’ultima parola o ci si trova in una circostanza particolarmente urgente che richiede un intervento, è possibile continuare ad avere attiva una chat con qualcuno che ci ha bloccati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Apple lancia il Notch sui nuovi MacBook Pro 2021: i motivi della scelta

L’escamotage sull’app di messaggistica istantanea più popolare al mondo consiste in un semplice trucchetto: basta avere in comune un utente che inserisca in un medesimo gruppo sia il bloccante che il bloccato.

Quando l’utente in comune uscirà dal suddetto gruppo, gli altri due interlocutori saranno in grado di avere una conversazione in chat, nonostante la situazione pregressa. Sta a voi la scelta di sfruttare o meno questa possibilità. Siete sicuri di volerlo fare?