Videogiochi più costosi, se avete questi pezzi teneteveli stretti

I videogiochi più costosi che ricercano i collezionisti; alcuni titoli sono irraggiungibili ma altri potrebbero far parte della vostra libreria

Videogiochi più costosi
Videogiochi più costosi Foto da Instagram

Videogiochi più costosi, magari li avete in casa. Anche se parliamo di pezzi davvero rari e che possiamo inscrivere nel novero del retrogaming. Come tante altre cose che possiamo collezionare, anche nel caso dei videogiochi più costosi incidono molto la tiratura e le condizioni.

Ad esempio sono diverse le situazioni che riguardano i videogiochi più costosi esistenti al mondo. Tra questi quello che riguarda King of Fighters 2000 nella sua versione inglese. Si tratta di un picchiaduro realizzato da SNK per la sua console NeoGeo – rara a sua volta e ritenuta la “limousine delle console”, n.d.r. – e che è stimato in media 4250 euro.

Questo a causa delle sole cento copie esistenti al mondo e distribuite in tempo prima che SNK fallisse. Poi il marchio è ritornato di nuovo, ma intanto King of Fighters 2000 versione UK non ha praticamente avuto modo di essere messo sul mercato. Difficile che tra voi ci sia qualcuno he ce l’abbia.

Così come è difficile possedere 1990 Nintendo World Championships: Gold Edition, che vale addirittura 16mila euro circa, del quale esistono solo 26 copie regalate come premio da Nintendo of America in un torneo di questo gioco svoltosi in California ad inizio anni ’90. La cartuccia per console NES conteneva tre giochi: Super Mario Bros, Rad Racer e Tetris.

Videogiochi più costosi, i titoli impossibili e quelli più alla portata

Resident Evil Gaiden Foto dal web

E c’è poi la super rara versione di Tetris per il Sega Genesis / Sega Megadrive. Il celebre gioco dei mattoncini che calano dall’alto e che vanno sistemati lottando contro il tempo era venduto in esclusiva da Nintendo.

Per cui la versione di Sega non ha mai avuto i permessi per essere venduta, e chi ha una delle 10 copie riconosciute si assicura ad oggi un tesoretto di 12mila euro circa di valore.

Ma parlando di videogiochi più costosi ma che possono comunque essere considerati alla portata di tutti noi, ecco alcuni esempi di pezzi difficili da trovare. La saga di Resident Evil ha un paio di capitoli decisamente ambiti dai collezionisti.

Su tutti spicca Resident Evil Gaiden, capitolo rilasciato nel 2001 per GameBoy Color. Non fa parte della storyline ufficiale riconosciuta da Capcom, che ne è la casa sviluppatrice, e si tratta quindi di un episodio apocrifo.

Una copia in perfette condizioni può valere 600 euro, se parliamo della versione europea PAL. E se è ancora intonsa, nuova, sigillata, ecco che il prezzo raddoppia.

Alcuni capitoli di Metal Gear Solid e Resident Evil sono molto ambiti

La stessa cosa vale per la limited edition europea PAL di Metal Gears Solid 4 – Guns of the Patriots. Uscito nel giugno 2008, per quanto riguarda la versione più costosa del gioco, che conteneva anche una statuetta del protagonista Old Snake ed un dvd del making of, furono relativamente poche le versioni distribuite.

Se ne potevano prenotare altrettante nei centri autorizzati. Oggi una versione usata costa almeno 150 euro. Ma è quella sealed e mai aperta che può arrivare a costare anche 300 o 400 euro.

Restando nel novero delle saghe di Metal Gear Solid e di Resident Evil, per la prima c’è The Twins Snakes, capitolo uscito nel 2004 in esclusiva per il Nintendo GameCube. Le versioni usate PAL e full Ita valgono rispettivamente 150 e 250 euro in media. Quelle ancora sigillate vengono valutate al doppio.

Metal Gear Ghost Babel per GameBoy Color è venduto in media a 200 euro se in perfetto stato, con manualistica completa e confezione intatta. E poi c’è Final Fantasy VI per Gameboy Advance, valutato 500 euro sempre in condizioni perfette.

Avete questi videogiochi in casa? Teneteveli ben stretti

God Hand Foto dal web

E con i capitoli per GameCube di Resident Evil 2 e 3 ci potremmo assicurare un paio di centinaia di euro. Entrambi i capitoli PAL vengono valutati tra gli 80 ed i 200 euro a seconda delle loro condizioni. Vale un pò di più Resident Evil 2 per Nintendo 64, che si può acquistare anche a 300 euro in alcuni casi.

Una situazione particolare rappresenta il raro Steal Princess, per Nintendo DS. Si tratta di un pregevole platform in 3d con visuale isometrica che in Europa è diventato praticamente introvabile. Se lo avete potete anche reclamare 300 euro. La versione giapponese può essere vostra invece a 50 euro.

God Hand di Capcom e Deadly Premonitions – Director’s Cut di Access Games, rispettivamente per PlayStation 2 e per PlayStation 3 e X-Box 360 sono valutati 80 euro e poi 70 e 50 euro rispettivamente.

Questi ultimi due prezzi sono anche la valutazione fornita agli originali Nier dei Cavia Studios per PlayStation 3 e X-Box 360. Di questo gioco è uscito un remake nel 2021.

Altri titoli che valgono un bel pò o che varranno di più

Suikoden II Foto dal web

Si avvia a valere almeno 100 euro la versione cartonata e completa di tutto della Metroid Prime Thrilogy per Nintendo Wii. Diffidate invece da chi vuole vendervi un videogioco chiamato Rule of Rose per PlayStation 2. In quel caso si tratta di una speculazione nata su eBay e sfuggita di mano, con questo videogioco che non è affatto raro, oltre ad essere anche di qualità men che modesta. Non vale le centinaia di euro alle quali viene proposto in svariate inserzioni, saltatelo a pié pari.

Altri videogiochi pregevoli e che potranno valere anche di più in futuro sono i seguenti titoli, sempre in versione europea PAL:

  • Super Princess Peach (Nintendo DS – 50 euro);
  • Muramasa – The Demon Blade (Nintendo Wii – 100 euro);
  • 3D Dot Game Heroes (PlayStation 3 – 60 euro);
  • Demon’s Souls Black Phantom Edition (Playstation 3 – 175 euro);
  • Killer 7 (GameCube – 70 euro);
  • Ico Limited Edition versione cartonata (PlayStation 2 – 100 euro);
  • Suikoden II (PlayStation – 400 euro);
  • Radiant Silvergun (Sega Saturn – 1000 euro);
  • Ikaruga (Sega Dreamcast – 150 euro; Nintendo GameCube 100 euro);
  • Project Zero Maiden of Black Water Limited Edition (Nintendo Wii – 150 euro);
  • Vagrant Story (PlayStation – 150 euro);

Di videogiochi più costosi però ce ne sono altri e stilare una classifica precisa è molto difficile, visto che la domanda ed anche l’offerta pure sui titoli vecchi sono ancora in divenire.