Self Service Repair: il servizio di Apple per riparazioni in autonomia

Apple ha annunciato il suo nuovo servizio Self Service Repair. Da oggi sarà possibile riparare i propri iPhone in autonomia.

iPhone
Un iPhone del valore di 86.001 dollari – Foto da Unsplash

E’ ufficiale! Apple ha annunciato il suo nuovo servizio per favorire le riparazioni dei suoi prodotti: l’Apple Self Service Repair.

Il servizio consiste nella possibilità di acquistare i componenti originali di prodotti come iPhone, iPad e Macbook, direttamente dia una piattaforma apposita. A partire dall’inizio del 2022 il servizio sarà attivo negli Stati Uniti, per poi giungere anche nel resto del mondo durante l’anno.

LEGGI ANCHE -> Apple lancia il Notch sui nuovi MacBook Pro 2021: i motivi della scelta

L’annuncio dell’azienda è arrivato dopo pressioni politiche a favore del diritto alla riparazione. Già il presidente Biden aveva approvato un ordine esecutivo per la Federal Trade Commission affinché emanasse delle regole per regolamentare e consentire le riparazioni in autonomia. L’obiettivo è quello di rendere la riparazioni accessibili a tutti, facilitandole e permettendo un lavoro legale ed ufficiale anche ai centri di assistenza non autorizzati.

Self Service Repair: cos’è e chi può usufruirne

Apple
Apple – Foto da Instagram

Grazie a questo servizio, nella prima fase Apple permetterà di acquistare i componenti più deperibili dei suoi prodotti, ovvero display, batteria e fotocamera.

Per acquistarli basterà visitare la futura piattaforma Apple Self Service Repair Online Store, dove sarà possibile scegliere i pezzi originali da ordinare e la quantità desiderata. Inoltre, se si restituisce il componente danneggiato, questo verrà riciclato e in cambia si otterrà un credito da utilizzare sullo store.

LEGGI ANCHE -> Il dispositivo Apple dal valore inestimabile: venduto per 400.000 dollari!

Sullo store online saranno presenti circa 200 diversi componenti sostituivi tra cui anche degli strumenti ideali per poter riparare i prodotti Apple al meglio.

Tuttavia, questo servizio non sarà accessibile a tutti, o almeno non all’inizio. Il Self Service Repair Apple, infatti, nasce per aumentare le possibilità di riparazione dei propri prodotti come iPad e iPhone.

“Il servizio è pensato per persone specializzate nell’assistenza tecnica che hanno le competenze e l’esperienza richieste per riparare dispositivi elettronici” dichiara Apple.

L’idea sarebbe quindi quella di offrire più possibilità di riparazione possibile oltre alla classica assistenza offerta dall’azienda. In questo modo i professionisti potranno rifornirsi di pezzi originali, offrendo una scelta maggiore a chi necessita riparazioni.