Befana, cosa cambia in busta paga per i lavoratori

Befana in busta paga: cosa spetta a chi lavora in questo giorno festivo? Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Banconote euro
Banconote euro (Pixabay)

Le feste tanto attese stanno per terminare, il 6 gennaio è alle porte e la Befana porrà fine alla pausa natalizia. Gli italiani si preparano a tornare a lavoro e c’è chi dovrà attivarsi anche per l’Epifania.

A differenza degli altri giorni festivi, la Befana capita in un giorno infrasettimanale e questo cambia le carte in tavola in busta paga. Analizziamo tutti i dettagli.

Befana, tutte le ipotesi che possono presentarsi in busta paga

100 euro in più in busta paga
(Pixabay)

Il giorno festivo è pagato in modo diverso a seconda se si lavora o meno. Per quanto riguarda la Befana, bisognare fare delle considerazioni. Innanzitutto in questo nuovo anno capiterà di Giovedì e quindi bisogna fare attenzione all’ammontare della cifra a cui corrisponde.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Monete rare dal valore incredibile. 50 penny introvabili che oggi valgono un bel gruzzoletto

Per coloro che non lavoreranno, il giorno dell’Epifania sarà considerato normale e quindi sono previste tutte le regole della prestazione solita. Vale a dire che nel giorno della Befana chi non lavorerà potrà farlo, senza che vi si presenti alcuna conseguenza in busta paga: questa giornata, infatti, verrà pagata come se fosse stata lavorata.

Chi invece il giovedì ha il giorno libero e quindi non accumula ore, non potrà godere della festività, come invece succede quando questa cade di domenica. Avrà però diritto ad un riposo compensativo, cioè potrà usufruire di un secondo giorno. In questo caso si parla del 7 gennaio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Esiste un limite di contanti prelevabili dal proprio conto corrente? Le regole in vigore dal 2022

Si presentano delle eccezioni che bisogna analizzare facendo riferimento al CCNL di categoria. E’ necessario, quindi, prendere in considerazione il proprio contratto e leggere cosa viene riportato riguardo a tale argomento.

La terza ipotesi riguarda chi deve lavorare anche il 6 gennaio. In questo caso deve esserci una maggiorazione in busta paga, quindi bisognerà pagare la giornata secondo le norme stabilite dalla legge. Anche in questo caso, è necessario far riferimento al CCNL della propria categoria.