Parcheggiare davanti al box auto altrui è possibile? Come intervenire e tutelarsi

Attenzione a parcheggiare davanti al box auto di altri. Si tratta di un’azione che costituisce reato. Ecco nel dettaglio cosa può fare una persona contro chi ostruisce il passaggio.

parcheggiare- davanti-box-altrui
Come intervenire se qualcuno ostruisce il passaggio(Pixabay)

Parcheggiare davanti ai garage altrui è un tema molto caro alla Cassazione che, più volte, ha spiegato come comportarsi contro quelli che lo fanno.

Bisogna tenere presente che si tratta di un vero e proprio reato: la “vittima”, infatti, può rivolgersi ai Carabinieri oppure alla Polizia di Stato.

E se manca un divieto di sosta o un passo carrabile? Andiamo a scoprire nel dettaglio come ci si può muovere.

Come muoversi se manca un passo carrabile o un divieto di sosta?

parcheggiare box altrui reato
Cosa prevede la legge (Pixabay)

L’interessato, in questo caso, non potrà richiedere l’aiuto del carro attrezzi o della polizia locale.

Viene da sé, dunque, che l’intervento è possibile soltanto se vengono messe in atto delle violazioni del codice della strada. Proprio per questo, il proprietario del garage, per tutelarsi, dovrebbe fare richiesta al Comune di istituire un passo carrabile, pagando la concessione e, quindi, avendo il lascia passare per invocare una violazione del Codice della strada.

LEGGI ANCHE—>Reddito di cittadinanza: novità previste sui pagamenti del 2022

Eventuali cartelli, posizionati senza l’autorizzazione del Comune, non hanno alcun valore. Al contrario, queste “iniziative personali” vengono sanzionate.

Volendo, si può sporgere anche querela contro la persona che ha parcheggiato davanti al garage. Per la Cassazione, parcheggiare davanti al box auto è reato di violenza privata, punito con tanto di reclusione fino a 4 anni (come previsto dall’articolo 610 del Codice penale).

Parcheggiare davanti al box auto: quando è illecito

parcheggiare box altrui come intervenire
Parcheggiare davanto il box altrui è reato (Pixabay)

In particolare, si parla di illecito ogni volta che una persona ostruisce il passaggio su o da una via pubblica. Tutto quello che bisogna fare è presentarsi ai Carabinieri o alla polizia di Stato con tanto di foto dell’auto e della targa.

LEGGI ANCHE—>Banconote addio, è davvero l’era della sola moneta digitale?

Il “colpevole” potrà comunque richiedere l’archiviazione, visto che si tratta di un reato minore. Sappiate, però, che la fedina penale resterà macchiata. Proprio per questo, nel caso in cui si dimostri di aver subito un danno, si potrà richiedere il risarcimento.

La prova del pregiudizio morale, o economico, spetterà al proprietario del garage.